Promozione

Sicuri in strada a Lurano (BG)

Grande successo di pubblico per la manifestazione “MONDO IN MOTO” tenutasi a Lurano (BG) il 21 Maggio.

Il Dipartimento di Educazione Stradale FMI ha preso parte all’evento, per il quarto anno consecutivo, con un’importante attività di sensibilizzazione alla sicurezza stradale.

Nel mese di Marzo tutti gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Lurano hanno partecipato alla lezione strategica teorica tenute dal Prof. Batelli, Referente regionale di Educazione stradale FMI.

Con l’ausilio di presentazioni multimediali, immagini, video e la prova di materiali motociclistici il Prof. Batelli, nella lezione ha proposto situazioni problematiche a cui gli adolescenti hanno dato risposta individuando le soluzioni.

Come alla guida della propria bicicletta o scooter, i ragazzi sono chiamati a compiere delle scelte consapevoli all’insegna della propria e altrui incolumità.

La mattina i Formatori Federali hanno disegnato il percorso didattico su cui 20 alunni della locale scuola secondaria di I grado hanno potuto mettere in pratica le nozioni apprese in classe a marzo in occasione della lezione teorica.

Entusiasmo, partecipazione, soddisfazione e anche un pizzico di sano divertimento in occasione della Prova di guida del ciclomotore.

Ciascun ragazzo, indossate le protezioni passive, è stato affidato alle cure del proprio Formatore, prendendo confidenza con l’acceleratore e i freni, affrontato i primi esercizi di equilibrio, partenza, frenata, curva, slalom, evitamento ostacolo e otto che sono stati maturati per circa 40’ per turno di guida.

Alunna H.J. “L’esperienza della prova pratica di guida mi è piaciuta molto e sono sicura mi servirà in futuro. Sono contenta, il Formatore FMI, oltre a spiegarmi chiaramente i comandi del ciclomotore, mi ha dato molta sicurezza. Il percorso è molto istruttivo e ben disegnato”.

Mamma di H.J. “Sono rimasta stupita dei progressi effettuati da mia figlia principiante e sono contenta di averla fatta partecipare alla manifestazione”.

Mamma di J.B. “Sono rimasta molto soddisfatta dell’organizzazione della prova pratica e della pazienza e cura con cui i formatori di Ed. Stradale FMI hanno seguito mio figlio in questa nuova esperienza. Ringrazio la Federazione motociclistica italiana che organizza simili eventi”

Nel pomeriggio è stato allestito un ampio stand dedicato alla prevenzione dell’incidentalità; circa 70 motociclisti, genitori e figli, bikers, gruppi di amici, coniugi, fidanzati e visitatori hanno potuto rispondere al test di educazione stradale e affrontare al pc il test del campo visivo e di prontezza dei riflessi.

Tante le informazioni fornite ai motociclisti sulle tecniche di guida difensiva, sulle protezioni passive e sulle normative inerenti la sicurezza dai Formatori di Ed. stradale Ballabio Vittorio, Breviario Mario, Micheletti Emanuele, Pendenzini Ivan e dal Referente di Ed. stradale FMI della Lombardia, Rinaldo Batelli, che dialogando con  i numerosi presenti ha sottolineato quanto sia importante una guida responsabile per salvaguardare la propria e l’altrui incolumità.

“Insistiamo molto su alcuni argomenti che ritengo fondamentali, dice il Referente regionale di Ed. stradale FMI Batelli Rinaldo, il rispetto del Codice della strada, l’uso corretto del casco, investire sicurezza piuttosto che in accessori, la scelta dell’abbigliamento e delle protezioni passive, la visibilità del ciclista/motociclista, la manutenzione, l’omologazione e la manomissione, la percezione/sottovalutazione/accettazione/ricerca del rischio e le principali nozioni di tecnica motociclistica applicata alle più comuni situazioni che si possono incontrare su strada.”

Sul palcoscenico della manifestazione, alla presenza del Presidente dell’Associazione organizzatrice “MONDO IN MOTO”, Alberto Ubbiali, sono stati premiati con caschi CABERG e paraschiena i vincitori dei test.

Ringraziamo CABERG per aver fornito i caschi, DAINESE per giacche e paraschiena e ZANDONA’ per le gomitiere.