Fuoristrada

Scomparso Nicola Arizzi

Doveva essere, come sempre, la festa dello sport e del divertimento su due ruote, ma purtroppo la 4a tappa del Trofeo Enduro KTM si è trasformata in tragedia in seguito alla scomparsa del pilota ventiquattrenne Nicola Arizzi.

Chiamalo destino, chiamala sfortuna, fatto sta che la quarta tappa del Trofeo Enduro KTM si è trasformata in tragedia poco dopo le ore 12 di oggi, quando il giovane bergamasco Nicola Arizzi ha perso la vita probabilmente in seguito a un violento impatto contro un albero, mentre a bordo della sua moto percorreva per la seconda volta il c.d. Enduro Test, ovvero la prova speciale in linea.

Per ragioni ancora da chiarire, lo sfortunato pilota del M.C. Motorando, in uscita da un tratto in discesa caratterizzato da una serie di passaggi a bassa velocità, ha probabilmente colpito dopo pochi metri un ostacolo fuori traiettoria, che ha causato la perdita del controllo della moto e la conseguente caduta del pilota.

Immediato l’intervento dello staff del Motoclub Alfieri, sodalizio dalle collaudate capacità organizzative, accorso per verificare le condizioni di Nicola, così come tempestivo è stato l’arrivo dei medici, che dopo pochi minuti dall’incidente erano già sul posto.

Nicola è stato caricato sull’ambulanza presente nei pressi della prova, ma durante il trasporto nel vicino ospedale di Tortona le sue condizioni si sono aggravate e non c’è stato più nulla da fare.

Lo staff di KTM Italia, di Motor Events, del Motoclub Alfieri e tutti i piloti iscritti al Trofeo si stringono con affetto attorno alla famiglia Arizzi e agli amici dell’Offroad Berghem, in gara con lui per condividere la passione per l’Enduro.

Ufficio Stampa KTM

La Federazione Motociclistica Italiana, a partire dal Presidente Paolo Sesti, si stringe attorno alla famiglia e agli amici di Nicola Arizzi in questo momento di dolore.

Foto KTM