Fuoristrada

Lupino e Cervellin protagonisti

Sono loro i vincitori dell'Italiano MX1 - MX2 a San Severino

Il Campionato Italiano MX1 – MX2 ha regalato un bel fine settimana di gare a San Severino Marche. I vincitori sono stati Alessandro Lupino nella classe regina e Michele Cervellin nella categoria cadetta.

Dopo la prova sfortunata di Mantova, Lupino (nella foto in evidenza) voleva fortemente riscattarsi e già dalle prove cronometrate del sabato ha fatto capire ai suoi avversari che per vincere, avrebbero dovuto fare i conti con lui. Il pilota delle Fiamme Oro ha fatto la pole position e poi è andato a vincere gara uno della MX1 davanti a David Philippaerts (DP19 Yamaha), suo principale rivale in campionato. Nella seconda manche, i ruoli si sono invertiti. Philippaerts è salito sul gradini più alto del podio e Lupino gli è arrivato subito dietro. A questo punto la Supercampione è diventata la prova decisiva. Chi dei due fosse arrivato davanti, avrebbe vinto il round. La gara finale si è corsa sul fango con Lupino che è partito davanti a tutti e con Philippaerts che non è scattato bene al via e ha anche avuto un problema al freno posteriore che gli ha impedito di chiudere più avanti del 10° posto. Lupino ha quindi vinto l’assoluta di giornata su Philippaerts, mentre un regolare Nicola Recchia (Scoccia Racing Kawasaki) con due terzi posti, si è preso l’ultimo gradino del podio. Quarto Pier Filippo Bertuzzo (Honda Martin Tecnology) che ha preceduto Stefano Pezzuto (Italian Style KTM).

????????????????????????????????????

Michele Cervellin (Honda Martin Tecnology) ha fatto messe di risultati: tralasciando il Warm-Up andato a Nicholas Lapucci (8Biano Racing Team Husqvarna), ogni volta che è sceso in pista ha dominato. Oltre alle vittorie nelle due manche della MX2, Cervellin si è anche piazzato quarto assoluto nella Supercampione. Simone Furlotti (Team SM Action Yamaha) con due secondi posti di categoria ed un ottavo nella Finale, è salito sul secondo gradino del podio precedendo Simone Zecchina (CDP Cortenuova Yamaha), che nelle due gare della MX2 ha concluso quinto e terzo e si è piazzato nono nella gara di chiusura. Ottimo il quarto posto di Nicholas Lapucci al quale sembra che il cambio di moto gli sia giovato. Nelle due manche della MX2 ha sempre fatto delle belle rimonte facendo segnare tempi interessanti. Ha chiuso la classifica dei primi cinque un ottimo Davide Bonini (Mc Gaerne Husqvarna) che, seppur ritornato alle gare dopo un breve stop per un infortunio, ha portato a casa un totale di 240 punti che lo tengono in lotta per la terza piazza del campionato.

La Over 21 della MX2 è stata da Dawid Ciucci (Mc Lumezzane Yamaha) davanti a Alessandro Brugnoni (Marchetti Racing KTM) ed a Francesco Ciola (Hobby Motor Suzuki). Nella Under 21 Morgan Lesiardo (DP19 Yamaha) si è imposto su Davide Cislaghi (Mc Cairatese KTM) e Yuri Pasqualini (Hobby Motor KTM). Nella MX1 Davide Bertugli (Mc Castellarano Husqvarna) si è aggiudicato il primo posto nella Over 21 precedendo Simone Tabone (SS Racing Team Honda) e Rocco Frignani (Mc Mantovano T. Nuvolari Suzuki). Thomas Marini con la Husqvarna 300 2T del Team Solaris ha vinto la categoria Under 21. Jimmy De Nicola (Team Pardi Racing Honda) è secondo, Alfredo Memoli (Mc Cerbone KTM) è terzo.