Fuoristrada

L’Italiano MX1-MX2 fa tappa a Ponte a Egola

Mentre molti campionati si avviano alla conclusione, l’Italiano MX1-MX2 è ancora lontano dal terminare. Certo, la penultima prova in programma questo fine settimana a Ponte a Egola (PI) potrà essere determinante, ma l’ultima gara si correrà il 9 ottobre a Cardano al Campo (VA). La pista toscana realizzata nel 1977 è lunga 1.600 metri e dal fondo duro, è stata spesso teatro di gare Internazionali ed ha ospitato anche due prove di Campionato del Mondo: la prima nel 1987 (Mondiale 500cc) e la seconda nel 1992 (Mondiale 125cc). La gestione del tracciato è a cura del Mc Pellicorse, fondato nel 1976.

Continua la lotta fra David Philippaerts (Team DP19 – Yamaha) e Alessandro Lupino (Team Honda RedMoto) per il titolo della MX1. I punti che li separano sono soltanto 58 e salvo imprevisti, sarà battaglia fino al termine del campionato. Nicola Recchia (Scoccia Racing – Kawasaki) segue il duo di testa in terza posizione, ma il distacco per lui è incolmabile (meno 690 punti dal primo) e paga fortemente la caduta avvenuta nella prova di Cavallara. Quarto è Stefano Pezzuto (Italian Style KTM) che ha come unico obiettivo finale la possibilità di prendere la terza piazza.

Lotta serrata nella Over 21 con i primi cinque racchiusi in 190 punti. Comanda Davide Bertugli (Mc Castellarano – Husqvarna) davanti a Simone Tabone (SS Racing Team – Honda), Lorenzo Pedri (Mc Arco – Kawasaki), Danilo Musso (Mc Berbeno – KTM) e Rocco Frignani (Mc Mantovano T. Nuvolari – Suzuki). Nella Under 21 Luca Poggi (Mmx Maggiora Motocross – KTM) comanda la classifica con 4 punti di vantaggio su Thomas Marini (Team Solaris – Husqvarna e primo anche nella 300 2T) e 5 su Jimmy De Nicola (Pardi Racing – Honda). Al titolo Under 21 possono ambire anche Leobruno Di Biase (Mc I Guerrieri – Husqvarna), Alfredo Memoli (Mc Cerbone – KTM) e Gianfranco Mattara (Team Rs 77 – Honda) che distano meno di 100 punti dalla vetta.

Il titolo della MX2 potrebbe essere assegnato già domenica sera perché Michele Cervellin (Honda Martin Technology) ha un vantaggio su Simone Zecchina (C.D.P. Cortenuova – Yamaha) di 770 punti. A Cervellin è sufficiente mantenere un distacco di 545 punti per prendersi meritatamente il titolo MX2 2016. Simone Furlotti (Team SM Action – Yamaha) cercherà di attaccare il secondo posto ma dovrà anche guardarsi le spalle da Giuseppe Tropepe (TeamHonda JTech) che lo segue a soli sette punti. Chiude la TOP FIVE Davide Bonini (Team SDM – Husqvarna) che ha anche lui la possibilità di lottare per il podio finale. OVER 21 comandata da David Ciucci (Mc Lumezzane – Yamaha) che deve gestire il vantaggio di 275 punti che ha su Francesco Ciola (Team Hobby Motor – Suzuki) ed i 325 su Alessandro Brugnoni (Mc Tuscia Racing – KTM).

Per quanto riguarda la Under 21, Alberto Forato (Junior Team Assomotor – Honda) non potrà essere presente a Ponte a Egola perché è ancora convalescente per l’infortunio alla spalla destra avvenuto durante la prova di Campionato Europeo svoltasi sul tracciato sabbioso di Lommel. Certo è che Michael Mantovani (Team Apex Moto – KTM), secondo in classifica, dovrà fare tutto bene se vuole recuperare i 303 punti che lo separano da Forato.