Velocità

ELF CIV. Spinelli e Baiocco in testa

Venerdì di pole provvisorie nel round 3570 di Vallelunga con nuovi best lap in Moto3 e SBK. Morrentino (SS600), Alfano (Premoto3 250), Boncinelli (Premoto3 125) e Carusi (SS300) gli altri poleman.

Il gran finale è cominciato. I round 3570 dell’ELF CIV sono partiti con il venerdì di qualifiche ufficiali su un Autodromo di Vallelunga reduce da un lavoro di restyling di alcuni dei suoi spazi e di riasfaltatura di parte del circuito, che ha contribuito ad abbassare i tempi in diverse categorie a partire dalla SBK e Moto3, nelle quali si sono registrati i nuovi giri veloci. Il tutto in un weekend dove non saranno solo i duelli in pista ad essere protagonisti, ma anche gli eventi legati ai festeggiamenti dei 50 anni di ELF, alla presenza di 3570 e alla collaborazione dello storico Gentlemen’s Motor Club. Senza tralasciare i nomi di alcune wild card illustri presenti in circuito: Noriyuki Haga e Anthony West in SS600 e Michel Fabrizio nel National Trophy (classe 1000 SBK).

La battaglia per il titolo in Moto3, con il testa a testa tra Spinelli e Zannoni, non si è fatta attendere. La pole provvisoria è andata al capoclassifica, ma il pilota di Michel Fabrizio è vicinissimo. L’alfiere KTM Pro Racing Team ha chiuso a 1’43.657, mentre il pilota MF84 Pluston Althea KTM è a soli due decimi da lui. Una Moto3 che promette spettacolo anche al di là della lotta per il titolo, con ben 9 piloti racchiusi in meno di un secondo. A chiudere la top3 c’è Nicola Carraro (Team Minimoto Mahindra), seguito a breve distanza dalla coppia di piloti 3570 MTA Mahindra, Edoardo Sintoni e Davide Pizzoli, con Delbianco (Mahindra Max Racing Team), Taccini (TM Miralux Pos Corse), Marcon (Gresini Racing Junior Team Honda) e Fusco (MTR – Honda) a chiudere il gruppo dei nove piloti racchiusi in meno di un secondo.

In SBK, con il titolo già assegnato a Michele Pirro (Ducati Barni Racing), la pole provvisoria è andata a Matteo Baiocco. Il Campione CIV SBK 2016 ha fermato il crono sull’ 1’36.277 con la sua Aprilia Nuova M2 Racing. Secondo a 4 decimi c’è Roberto Tamburini con la Yamaha del Pata Official Team, reduce dal podio del Mugello, mentre il terzo miglior tempo è stato di Alessandro Andreozzi (Speed Action by Andreozzi R.C. Yamaha) vicinissimo a Tamburini. A seguire Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa), Michele Pirro e Fabrizio Lai (VFT Racing Ducati) chiudono un gruppo di 6 piloti racchiusi in meno di un secondo.

Distanze brevissime anche in SS600. Il miglior crono è andato a Nicola Morrentino (Kawasaki Renzi Corse), 1’39.527, in una classe dove ci sono 5 piloti scesi sotto il muro dell’1’40. e ben 11 racchiusi in meno di un secondo. Ad inseguire Morrentino c’è Marco Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha) con la wild card “mondiale” Anthony West (Team Green Speed Kawasaki) in terza posizione. A seguire il suo compagno di squadra Marco Malone e il leader in Campionato Ilario Dionisi (MV Agusta Ellan Vannin) a chiudere i piloti sotto l’1’.40. Ad inseguirli a stretto giro un altro gruppo di avversari agguerriti composti da Matto Ciprietti (Miralux Pos Corse Kawasaki), Davide Stirpe (MV Agusta Extreme Racing Service), Massimo Roccoli (Full Moto SC MV Agusta), Pedro Castano Illan (Yamaha AG MotorSport Italia) in crescita dopo il buon piazzamento del Mugello, Lorenzo Gabellini (Gas Racing Team Yamaha) e Alessandro Nocco (Team Green Speed RSV Kawasaki). 12° Noriyuki Haga (Yamaha AG MotorSport).

Nella Premoto3 la battaglia è sempre più accesa nella 250 4T. Pasquale Alfano, dopo la doppietta del Mugello, è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’50, con il tempo di 1’49.609. Ad inseguirlo a meno di mezzo secondo c’è Marco Gaggi (Beon) con Lorenzo Bartalesi (RMU VR46 Riders Academy) e Alberto Surra (VL Team SpeedUP) ad un secondo dalla vetta. Rispettivamente con il 10° e 11° tempo hanno chiuso il leader Thomas Brianti (2WheelsPolito) e Elia Bartolini. Nella 125 2T prosegue il momento di forma di Matteo Boncinelli. Il pilota RMU ha fatto segnare il miglior crono di 1’50.134 con Mattia Rato (AC Racing Team RMU) secondo miglior tempo e Nikolas Marfurt (Honda) e il leader di Campionato Matteo Bertelle (Team Minimoto Honda) ad inseguire a brevissima distanza.

Nella SS300, con il titolo già assegnato a Luca Bernardi, la pole provvisoria è andata a Marco Carusi (GP Project Team Kawasaki), il solo a scendere sotto l’1’52. Secondo a 4 decimi Kevin Arduini (Yamaha), con Kevin Sabatucci (Yamaha ProGP) in terza posizione.

Eventi – Tanti gli eventi dei round 3570 dell’ELF CIV a Vallelunga a cominciare dalla presenza del title sponsor delle gare, la Cooperativa Radio Taxi 3570, che avrà una saletta riservata per i propri ospiti. Spazio poi alla presenza di ELF, con la ricorrenza dei 50 anni di vita dell’azienda, che, in collaborazione con il CIV, avrà un premio intitolato a Francesco Gentile, il premio per il miglior giovane Under17 nella SS600. Nel corso del weekend poi spazio alla Presentazione del National Trophy 2018 in sala stampa, dove al sabato ci saranno le premiazioni dei polemen di Vallelunga, e la consegna di un premio particolare. Alle 17.30 infatti il “Keanu Reeves TheClub” gruppo di fan a sostegno di Keanu Reeves e della Arch Motorcycle (sponsor di Damian Jigalov) consegnerà allo stesso Jigalov, appassionato Ducatista, un particolare regalo messo a disposizione proprio da Ducati. La giornata si concluderà poi con l’aperitivo targato ELF.

TV e biglietti – Le gare saranno visibili in diretta (sab 7 dalle 13.30 e dom 8 dalle 15.20) su Sky Sport MotoGPHD (canale 208), con il round di domenica della Moto3 che andrà in differita a fine giornata (ore 18.00). Le gare saranno come sempre visibili in live streaming su Sportube.tv.
Per chi non volesse perdersi lo spettacolo dal vivo ecco le info su prezzi e riduzioni biglietti:
-sabato: ingresso € 10, ridotto € 8
-domenica: ingresso € 15, ridotto € 10
Riduzioni applicate a: donne, tesserati FMI e under 18. Ingresso gratuito per gli under 14