Promozione

Educazione Stradale a Magenta

Nel mese di aprile circa 200 alunni delle classi seconde del Liceo scientifico “D. Bramante” di Magenta (MI) hanno partecipato a due incontri di Educazione stradale organizzati dal Moto Club Magenta in collaborazione col Dipartimento di Educazione stradale FMI Lombardia, l’Amministrazione comunale e la Polizia locale.

In Aula Magna, dopo l’introduzione del Presidente del Moto Club Magenta e Formatore di Ed. stradale Oreste Ticcozzelli, della Dirigente scolastica Dott.ssa Angela Venneri e del Vicesindaco con delega alla sicurezza e viabilità Dott. Paolo Razzano, il Dott. Ugo Monsellato, Specialista in Medicina dello Sport, esponente del CONI e responsabile del Centro di Medicina Sportiva di Bareggio, ha aperto l’incontro coinvolgendo gli alunni in un percorso sull’Educazione alla salute soffermandosi sui danni e conseguenze dell’uso/abuso di alcool e sostanze stupefacenti anche in riferimento alla guida.

Successivamente il Prof. Batelli, Referente regionale di Educazione stradale FMI ha iniziato la lezione strategica di Educazione stradale che si è avvalsa dell’ausilio di presentazioni multimediali, immagini e video. Il Prof. Batelli, nel rispetto dei programmi di Educazione civica inseriti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca col nome di “Cittadinanza e Costituzione”, ha presentato i temi del rispetto delle regole, dell’uso delle protezioni passive con riguardo all’omologazione di moto e materiali e suggeriti comportamenti corretti alla guida. Ha proposto situazioni problematiche a cui gli adolescenti hanno dato risposta individuando le soluzioni; come alla guida del proprio scooter, i ragazzi sono stati chiamati a compiere delle scelte consapevoli all’insegna della propria e altrui incolumità.

Nel secondo incontro, presente la Dott.ssa Paola Bevilacqua, Assessore con delega all’Istruzione, suddivisi i ragazzi in due gruppi ha fornito consigli sul corretto uso delle protezioni passive, sul scelta e l’acquisto di caschi, giacche, abbigliamento tecnico con prova dei materiali motociclistici. Al termine è stato somministrato agli alunni un test di verifica degli apprendimenti acquisiti; 86% degli alunni del Liceo hanno risposto correttamente alle domande conseguendo conseguito risultati più che soddisfacenti.

“Il Progetto ha mostrato quanto muoversi in sicurezza, a piedi, in biciletta, in motorino, in auto, rappresenti l’obiettivo cui l’educazione stradale tende concorrendo ad implementare i principi democratici e di legalità, sui quali deve fondarsi la convivenza civile, dice la Vicepreside Prof.ssa Rosanna Battaglino. Gli studenti hanno partecipato con interesse dimostrando di aver appreso le adeguate abitudini comportamentali, in un’ottica di autotutela e di consapevole rapporto con se stessi e con gli altri come hanno attestato i test finali” sostenuti dagli alunni.

Un ringraziamento alla Dirigente scolastica Dott.ssa Angela Venneri, agli insegnanti, alla Comandante del Comando di Polizia Locale di Magenta Dott.ssa Monica Porta e ai Formatori di Educazione stradale Garavaglia Alberto, Moro Gianfranco Soci del Moto Club Magenta che hanno permesso la realizzazione del Progetto.