Assoluti d’Enduro all’Isola d’Elba

Domenica 8 marzo, l’isola d’Elba torna protagonista dell’Enduro con la terza prova del Campionato Italiano Assoluti d’Italia/Coppa Italia. Quasi 170 i piloti iscritti per la gara di Portoferraio, organizzata dal Moto club Isola d’Elba.
Tre le speciali disposte lungo un percorso di circa 60 km con partenza da piazza Cavour di Portoferraio alle ore 8.30 di domenica mattina. Dopo circa 8 km di trasferimento si raggiungerà la prima prova speciale, il Cross Test. Oltre alle naturali difficoltà di un terreno in contropendenza, i piloti dovranno cimentarsi con alcuni ostacoli artificiali (sassi, tronchi e salti, predisposti dall’organizzazione). A seguire, in località Vecchio Papa, sarà situato il C.O. con assistenza, che anticipa una lunga prova in linea, con fondo morbido/sabbioso e passaggi in mulattiera e sottobosco, per concludere con tratti che costeggiano il mare.

Altri nove chilometri separeranno i concorrenti dall’ultima prova, l’Extreme Test, strutturata con partenza veloce e poi scogli, pietraie e canali.

Enduro e Rispetto ambiente – Gli organizzatori della terza prova del Campionato Assoluti d’Italia/Coppa Italia 2015 hanno collaborato con l’Ente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per la realizzazione di una gara che vedrà l’attraversamento di una parte del parco dell’isola. L’autorizzazione al passaggio è arrivato dopo un’attenta e approfondita analisi con il Corpo Forestale dello Stato.

Campionato – Passando alla situazione in campionato, nella generale vediamo il dominio incontrastato di Antoine Meo. Il pilota KTM Farioli è saldo in prima posizione con un punteggio pieno di 40 punti; alle spalle il compagno di squadra Matthew Phillips, mentre al terzo posto troviamo Aigar Leok, alfiere TM. Interessante la lotta tra i giovani enduristi che prendono parte della classe E1. Al comando al momento troviamo Alessandro Battig su Honda del Team Redmoto, seguito in seconda posizione da Gianluca Martini (Yamaha Miglio Yamahalube) e in terza da Rudy Moroni (Sherco CH Racing).

Nella E2 è partito con due vittorie nette Alex Salvini (Honda Redmoto), primo con 40 punti. Alle sue spalle Nicolò Mori (KTM Farioli). Terzo posto per Vanni Cominotto (KTM).

In testa alle E3 troviamo Thomas Oldrati (BBM Husqvarna Italia), anche lui al vertice grazie a due vittorie; come visto nella prova friulana, Oldrati dovrà stare attento agli avversari che lo seguono a pochi punti. Da tener d’occhio Manuel Monni (TM Racing), Oscar Balletti (KTM Farioli) e Deny Philippaerts (Beta Boano).

Tra i giovani della Youth spicca in prima posizione Emanuele Facchetti (KTM). Il bergamasco dovrà fare i conti con una contusione al dito che non gli renderà semplice la gara. A seguirlo, con 34 e 30 punti, i due portacolori del Team Italia Mirko Spandre (KTM Farioli) e Jordi Gardiol (KTM Cabutti). La Junior è guidata da Giacomo Redondi su Beta che precede Davide Soreca (Beta Boano) e Nicolò Bruschi (Honda). La categoria Stranieri rispecchia la classifica assoluta; da sottolineare la partenza tutta in salita del vincitore 2014 Johnny Aubert rallentato in questo inizio di campionato da alcune noie meccaniche.

Nei Club al comando la pattuglia del moto club Sebino, primi con 113 punti davanti al G.S. Fiamme Oro e al Trial David Fornaroli.

Nella Coppa Italia la situazione in ogni categoria è combattuta. Nella Cadetti gradino più alto del podio per Fabio Gobbi (KTM GP Motorsport), seguito da Maurizio Martinelli (KTM GP Motorsport) e Alberto Capoferri (Yamaha Norelli BG). Nella Junior, con una vittoria e un terzo posto a Lignano troviamo in prima posizione Marco Montelaghi (KTM) e Igor Sonzogni (KTM), entrambi con 35 punti. Alle spalle dei due leader Edoardo Lazzarini (Husqvarna Rigo Racing), a 7 lunghezze di distacco. Tra i Senior primo posto occupato da Andreas Pfeifer (Gas Gas) seguito a pochi punti da Alberto Cicalò (Yamaha) e Francesco Pasqualetti (TM), mentre tra i Major il podio è composto da Simone Fiaccadori (Husqvarna), Maurizio Zigliani (KTM) e Mirko Colombo (KTM).

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI