Al via il Progetto di Sicurezza Stradale con il Ministero dei Trasporti

Si è svolta il 21 febbraio a Galatina (LE) la prima giornata del progetto di Educazione Stradale organizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Federazione Motociclistica Italiana. Il progetto, che toccherà trenta città italiane, è rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 14 ed i 16 anni in procinto di acquisire la patente AM o A1. L’iniziativa nasce dall’esigenza di sensibilizzare i giovani all’utilizzo consapevole dell’ambiente stradale, con uno sguardo rivolto in particolare all’utilizzo delle due ruote motorizzate.

Presso il Liceo Vallone di Galatina, in questa prima tappa, è stato proposto un modulo di quattro ore curate dal funzionario del Ministero Luigi Colangiuli e dai Formatori federali Vincenzo Mancini, Luigi Scapato, Michele Piemontese.
I quaranta ragazzi riuniti nell’Aula Magna hanno potuto assistere all’intervento di Luigi Colangiuli dedicato ai corretti comportamenti degli utenti della strada, alla conoscenza (ed interpretazione) della segnaletica stradale, alla capacità di valutazione delle situazioni di rischio.
Successivamente i Formatori Federali hanno svolto una lezione incentrata sulla cultura della sicurezza in moto trattando temi quali la sicurezza passiva, la guida difensiva e la dinamica delle principali cause di incidentalità.
Particolare attenzione è stata posta alla problematica dell’incidentalità sul territorio, spesso dovuta ad incroci pericolosi con pochi angoli di visuale.
Divertente e formativo il test proposto agli alunni utilizzando gli occhiali che simulano lo stato di ebrezza.
Un ringraziamento particolare alla Preside Professoressa Bottazzo ed ai ragazzi che hanno partecipato attivamente e con passione.

 

 

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI