Promozione

Sicurezza e prevenzione dell’incidentalità all’ “IPSAR Carnacina”

Il 19 maggio si è svolta a Bardolino del Garda (VE) una delle giornate venete del Progetto di sensibilizzazione alla sicurezza stradale organizzate dalla FMI in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Protagonisti della giornata gli studenti dell’ Istituto Alberghiero “Luigi Carnacina”.

L’iniziativa si è svolta in aula per quanto concerne la parte teorica mentre, sul piazzale esterno, messo a disposizione dal Amministrazione Comunale, si è svolta una parte dimostrativa con ciclomotori e occhiali che simulano lo stato di ebrezza. Cinquanta ragazzi, dopo il saluto del Referente Regionale per il Veneto del Dipartimento Educazione Stradale Luigino Faraon, hanno seguito con attenzione la relazione dell’Ing Giovanni Neri del MIT – Direzione Generale della Motorizzazione Nord-Est- correlata da immagini e filmati sulle maggiori cause di incidentalità come l’abuso di droga e alcool.

I Formatori FMI del Gruppo Sicurstrada del Moto Club Spinea hanno successivamente spiegato l’importanza del rispetto della segnaletica e del corretto uso del casco, mentre l’intervento della dottoressa Stefania Mancini ha richiamato l’aspetto psicologico analizzando le fasi relative alla percezione del pericolo. Nella seconda parte della mattinata i ragazzi hanno potuto effettuare il test computerizzato del campo visivo per misurare i tempi di reazione alla guida e usufruire di un controllo della vista a cura del gruppo Ottici Riuniti Locali . Il simulatore di guida è stato poi utilizzato per verificare il livello di comprensione raggiunto in aula. I Formatori successivamente hanno risposto alle domande e alle curiosità dei partecipanti in merito a protezioni passive e manovre salvavita, eseguendo esercizi statici sui ciclomotori e seguendo i ragazzi in esercizi di equilibrio e abilità con l’utilizzo degli occhiali che simulano lo stato di alterazione da alcool.

In chiusura della giornata il saluto della Comandante della Polizia Locale e dell’Assessore al Comune di Bardolino che hanno partecipato all’iniziativa con grande attenzione. Prima di congedarsi i formatori hanno distrubuito gadget ricordo della giornata e copia del libro sulla sicurezza dei motociclisti.

Si ringrazia, oltre al Referente Regionale Luigi Faraon, i Formatori FMI: Sabina Sinini, Giovanni Cianchini, Lucio Agnoletti, Luigi Sartori, Adriano Vezza, Luigino Faraon, Francesco Buonomano, Alessandro Faraon e la dott.sa Stefania Mancini e soci del Moto club Bardolino.