Tre piloti del Team Italia nella “Top Five” degli Assoluti Enduro

Ottima prova sabato e domenica a Colle Val d’Elsa dei sei azzurrini, che hanno dimostrato di crescere, in attesa del debutto all’italiano Under23, domenica a Cerro al Lambro (MI). Gerini, Manzi e Traversi a ridosso del podio.


 


Sta crescendo a vista d’occhio la squadra delle giovani promesse dell’enduro Team Italia Enduro. Un’ennesima dimostrazione del potenziale dei sei piloti, dopo i buoni risultati colti al via dell’Hard Race TCX a Guastalla (RE), è arrivata dopo la due giorni di Colle Val d’Elsa (SI), prova d’apertura degli Assoluti d’Italia disputata sabato 01 e domenica 02 marzo. In un percorso molto bello, con ben 9 speciali lunghe ed impegnative da disputare entrambi i giorni, i talenti scelti da Federmoto hanno saputo farsi valere egregiamente nel confronto con i migliori della specialità a livello internazionale, tanto da accostarsi anche in zona medaglie.


 


Il dato più interessante arriva da Mattia Traversi nella 250 2T (KTM GP Motorsport) apparso davvero a suo agio nella nuova cilindrata. Una partenza entusiasmante ed una guida veloce gli hanno permesso di staccare buoni tempi soprattutto nel cross-test tanto da cogliere un ottimo 4° sabato a 13 secondi dal terzo, l’azzurrino uscente Michael Pogna, ed un 5° domenica. Non da meno anche Maurizio “Gerry” Gerini (in foto), confermando la sua costante crescita, arrivando ad insidiare il alcune prove il terzo posto. La prova senese si conclude per il ligure di Husqvarna Mucci con due quarti posti nella 250 4t e la soddisfazione di aver fatto mangiare la polvere a piloti più titolati come Canova, Cherubini, Falgari e Gallino.


 


Nella 125 2T, classe che vede convogliata la maggior parte dei giovanissimi e quindi anche gli azzurrini, in evidenza come da pronostico Jonathan Manzi che nonostante i problemi alla spalla è riuscito a stringere i denti mettendo il naso nella top five ma con l’amaro in bocca visto che il 5° di sabato poteva tranquillamente migliorare in un 4° posto domenica se non fosse per il minuto accreditato al controllo orario per problemi alla frizione della sua Husqvarna che l’ha fatto scivolare in sesta piazza. Più attardate le giovanissime reclute, ma lasciano comunque ben sperare i tempi raggiunti nei due giorni toscani, Nicolo’ Mori (KTM GPMotorsport) 10° e 9° e Guido Conforti (Husqvarna Mucci) 12esimo ed 11esimo, passati quest’anno dalla 50 cadetti alla 125 2T ed addirittura al debutto nei selettivi Assoluti d’Italia. Peccato per il bergamasco Luca Marcotulli (KTM GPMotorsport) che al buon 10° piazzamento di domenica deve abbinare il ritiro sabato per l’improvvisa uscita della mousse dal copertone posteriore.


 


Ci sarà comunque poco tempo per rifiatare. Domenica prossima, 09 marzo, il Team Italia sarà di nuovo in gara, questa volta nella prova di debutto del Campionato italiano Under23 in programma a Cerro al Lambro (MI).

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI