Moto Club

Scuderia “Fulvio Norelli”, 50° di fondazione. Eventi e iniziative

14 gennaio 1967: una data storica per il motociclismo bergamasco. Un gruppo di ragazzi seduti su una panchina, a Colle Aperto, in Città Alta, a Bergamo, decisero di fondare un club motociclistico intitolato proprio all’amico e compagno di studi Fulvio Norelli, prematuramente scomparso nel settembre del 1966. Nasceva la Scuderia “Fulvio Norelli” del Moto Club Bergamo. Da allora sono trascorsi 50 anni: una lunga storia, fatta di successi, di allori, di grandi traguardi. Le celebrazioni del 50° anniversario di fondazione della Scuderia “Fulvio Norelli” hanno preso il via sabato 14 gennaio 2017, a Colle Aperto, in Città Alta, a Bergamo, proprio presso la stessa panchina che 50 anni fa diede il via alla scuderia. Presenti autorità, personaggi del motociclismo, piloti, soci, amici della mitica scuderia “giallo-nera”, la mitica panchina è stata ufficialmente dedicata alla scuderia, verniciata con i colori sociali e impreziosita da una targa-ricordo, che così recita: “Per tutti i ragazzi che hanno amato questi legni. Dalla Scuderia Norelli che l’ha avuta come culla”.

Ma è in questo mese di giugno che si concentrano le iniziative celebrative, che avranno il loro culmine con la 15ª edizione della “Valli Bergamasche Revival”, in programma il 24 e 25 giugno.

Si parte domenica 18 giugno con la “Cavalcata del Cinquantenario”, una moto-escursione stradale, aperta a tutti i mezzi motorizzati a due ruote, con partenza e arrivo presso il complesso del Lazzaretto, in Piazzale Goisis 6, a Bergamo. La moto-cavalcata toccherà gli angoli più suggestivi della Bergamasca, dalla vicina pianura ai piedi della Città dei Mille, fino alle tortuose valli dove i più grandi campioni di enduro hanno mosso i loro primi passi. Alla cavalcata sono ammessi tutti i generi di moto: moderne e d’epoca, stradali e scooter; persino elettriche! La quota di iscrizione, che comprende la copertura assicurativa, un gadget ricordo e un buono pasto per il ristoro a fine giro presso il Lazzaretto, è di 15 euro per gli iscritti FMI, 20 euro per tutti gli altri. Un’occasione imperdibile per condividere la passione della motocicletta e una giornata in compagnia di amici.

Il secondo evento è “Le moto della Valli”, un’esposizione delle moto da regolarità che hanno fatto la storia della mitica “Valli Bergamasche”: oltre 50 pezzi rari e unici, dalla metà degli anni ’60 in poi. E’ in programma il 23, 24 e 25 giugno, presso il Palazzetto dello Sport (PalaNorda), in via Alberto Pitentino, a Bergamo. Oltre alle moto da regolarità, anche una mostra di cimeli (maglie, tute, caschi) e fotografie che raccontano i 50 anni della Scuderia “Fulvio Norelli”. L’inaugurazione è venerdì 23 giugno, alle 18. Orari di apertura, ad ingresso libero: venerdì e sabato, dalle 9 alle 20; domenica, dalle 9 alle 17.

Il terzo evento è in programma sempre venerdì 23 giugno, ma alle 20.30, presso il complesso del Lazzaretto: è un concerto “tributo ai Beatles, dal titolo “Around the Beatles”.

Non soltanto moto, ma anche cultura. Per il 50° della Scuderia “Fulvio Norelli” il socio e pilota Alberto Sangalli ha restaurato un’opera pittorica di grande pregio, che verrà donata al Comune di Bergamo per inserirla nei locali dell’Accademia Carrara.

 Il clou delle celebrazioni per il 50° di fondazione della Scuderia “Fulvio Norelli” è la “Valli Bergamasche Revival – 17° Trofeo Gino Reguzzi”, manifestazione di motociclette d’epoca da regolarità, in programma il 24 e 25 giugno, che prevede la partecipazione di piloti di alto livello. Infatti, è riservata a conduttori che hanno partecipato e concluso almeno una manifestazione motociclistica internazionale riconosciuta dalla Federazione Motociclistica Internazionale (FMI). I partecipanti dovranno avere età minima di 40 anni, nell’anno in corso. Previsto un percorso di 140 km, con partenza e arrivo dal complesso del Lazzaretto, a Bergamo, e sviluppo lungo le strade e i sentieri delle valli bergamasche.

Lungo il percorso sono previste prove di abilità: una prova speciale di accelerazione lungo il trasferimento iniziale e prove di abilità in fettucciato e in linea lungo il percorso in fuoristrada.