Fuoristrada

Riunione Trial nazionale 2016

A Verona la FMI ha incontrato Case e Moto Club organizzatori

Lo scorso 23 gennaio, in occasione del Motor Bike Expo di Verona, si è tenuta la consueta riunione programmatica del Trial per la stagione 2016. Due gli incontri organizzati dalla Federazione Motociclistica Italiana: uno con le aziende del settore e l’altro con i Moto Club organizzatori del Campionato Italiano Trial Outdoor 2016.

Nella mattinata le aziende presenti Beta, GasGas, Montesa, Sherco e Trs hanno incontrato il Vice Presidente FMI, Fabio Larceri, il Coordinatore Nazionale del Trial, Albino Teobaldi, Sergio Parodi del Comitato Nazionale Trial e il Responsabile Marketing FMI, Alfredo Mastropasqua. Sono state affrontare le problematiche e le nuove proposte, è stato illustrato il nuovo regolamento che mira a rendere la disciplina del Trial più facile fin dal primo approccio e con regole meno complicate. Inoltre è stato presentato il nuovo progetto di comunicazione, che sfrutta tutto il potenziale dei social network con l’ausilio di riprese televisive disponibili sul web, la messa in onda delle interviste pre e dopo gara tramite i canali sia televisivi che delle piattaforme web tv volute fortemente dalla Federazione.

Le aziende presenti hanno apprezzato la possibilità di inserimento di categorie dedicate alle moto elettriche nel campionato Juniores, e appoggiato anche il progetto di promozione che con l’ausilio di tecnici federali e un’adeguata struttura, in occasione delle gare permetterà ai neofiti il primo approccio a tali mezzi. Ampio dibattito si è aperto sulla necessità di incentivare e promuovere la partecipazione ai vari Campionati Regionali, in modo da ampliarne la base con la possibilità della presenza di assistenza diretta delle aziende. Ottenuta anche la conferma della presenza delle aziende in occasione del Trial delle Regioni 2016, festa finale della stagione, con l’impegno di esporre e mettere a disposizione per prove pratiche i modelli della prossima stagione.

Nel pomeriggio, la seconda riunione con i Moto Club chiamati ad organizzare le prove del massimo campionato. Presenti i relativi responsabili del MC Spoleto, MC Trial Alta Val Tanaro, MC Santa Fiora, MC della Superba, MC Rode a Motor, MC val Leogra e MC Casalborgone, futuro organizzatore del Trial delle Regioni 2016. Sono stati presi in esame tutti gli aspetti organizzativi e illustrate le varie funzioni che la Federazione, tramite lo Staff Trial, mette a disposizione dei Moto Club organizzatori.

Al termine della giornata, soddisfazione e ritrovata sintonia è stata espressa dai protagonisti della prossima stagione, come confermano le parole del Vice presidente Fabio Larceri: Con le Case costruttrici si è ritrovata unione di intenti. Come FMI abbiamo sempre cercato di comunicare con tutti e credo che questa disponibilità sia stata recepita. Credo che da oggi in poi, con l’esperienza e la competenza di tutti, si possa lavorare coralmente per rilanciare la specialità del Trial. Nella riunione con i Moto Club, provenienti da molte parti d’Italia e non solo dal nord come accaduto spesso in passato, ho visto molto entusiasmo. Hanno voglia di organizzare gare all’altezza del Campionato. Mi ritengo soddisfatto di come sono andati gli incontri a Verona e credo che possano rappresentare un nuovo punto di partenza”.