Moto d'Epoca

Regolarità Gruppo 5 a Trescore Balneario: più di duecento i piloti al via!

Sole e divertimento per la Regolarità in terra bergamasca con un pienone di iscritti di tutto rispetto. Impegnativo il percorso, al termine della giornata tutti i partecipanti si sono detti stanchi ma soddisfatti.


Nell’occasione è stato quindi premiato il vincitore assoluto con il 1° Trofeo Marco Tremaglia, storico personaggio dell’enduro: su tutti Luca Murer (MotoClub Bergamo sez.Grumello) su KTM. Tanti i ritirati per problemi tecnici, nella A1 Marcello Gomboli chiudeva vincendo mentre Torri e Signorelli erano costretti ad uscire di scena anzitempo.    


 


La A2 invece andava al veneto Rubbazzer davanti a Manzoni e Perani per un podio tutto KTM mentre la A3 era appannaggio di Giancarlo Melli su Corsini (KTM) e Cerri (Beta). Nella 4 Marco Bianchi su Puch seminava i rivali, primi tra tutti Facchinetti e Sala entrambi su KTM  ed anche nella 5 poco spazio restava ai rivali con la KTM di Claudio Oriboni che vinceva con margine su Daniele Stagni e Carlo Rinaldi.


 


Nella B1 podio tutto per le Morini con Brunino che coglieva la prima piazza ai danni del compagno di scuderia Sztavary, terzo Gamba del Careter. Netto dominio nella 2 per Giuseppe Signorelli su Morini davanti alla Gilera di Bovina e alla Morini di Beghelli, cosi come nella 3 dove la Honda di Rossolato seminava la Guzzi di Artioli e l’altra Honda di Pelandi.


 


La C1 era quindi tutta per Pietro Caccia su Ancillotti, tallonato al traguardo da Marco Labanti su Fantic, terzo quindi il compagno di marca Fausto Barattella mentre nella 2 chiusura con poco distacco tra il vincitore Edoardo Zucca (SWM) e gli inseguitori Perere e Sala, rispettivamente su Zundapp e SWM. Incontenibile come sempre quindi Gritti su Puch nella 4, alle sue spalle chiudevano nell’ordine Mattalini e Martelli entrambi su KTM. Per la 5 spazio a Francesco Guerini (KTM)  con Carraro e Perletti a chiudere il podio.


 


Per la D, nella 1 fuori Luigi Mocchetto su Fantic, la vittoria andava al compagno di squadra e marca Franco Ortolani, secondo Luciano Pecis su Aprilia. Nella 2 al comando Ettore Rivoltella (Puch) davanti a Tetoldini (Ancillotti) e Gotti (Fantic), decisamente equilibrata era  la D3 dove Mauro Russian la spuntava per soli sei secondi sul tedesco Dubronner, terzo e con un distacco comunque minimo Alberto Villa. Per la 4 avanti a tutti Pietro Miccheli su KTM, Romano Marzoli su Puch chiudeva alle sue spalle, terzo Oscar Zanon su Ancillotti.


La 5 premiava invece la Montesa di Gandolfi con un vantaggio finale di più di venti secondi su Ettore Turati, terzo Fabrizio Ciangherotti.


 


Per le squadre ancora punti pesanti per il Grumello Vintage A (Gritti – Caccia – Oriboni) che rinsalda il suo primato in classifica provvisoria. Secondi gli uomini della NTV A (Gomboli – Brunino – Rossolato), il terzo gradino del podio andava al Careter A di Melli – Signorelli – Gamba. Nella classifica a squadre Vaso si ripetevano quindi i rappresentanti del Gilera Club Arcore (Ortolani – Bosisio – Villa) davanti alla RS77 di Tetoldini – De Laini – Zanon tallonati dal Pino Medeot dei Russian in squadra con Fantini. Ultime note sui giovanissimi con il Costa Volpino che dettava legge: primo Samuel Ghilardi e terzo Gheza, tra i due nella E1 l’alfiere del Gardone Spano’. Nella E2 invece podio tutto per il Costa con, nell’ordine, Oriboni, Berta e Cretti.


 


Prossimo appuntamento il 18 maggio a Montepulciano per un altro evento valido per il Trofeo FMI 2008.


 


Classifica Campionato Italiano Regolarità Gr5 – Trofeo Testori


 


Classifica 3^ Prova Regolarità Gr5 – Trofeo Tremaglia


 


Classifica Provvisoria a Squadre Regolarità Gr 5 (agg. 05.05)