Rally dei Faraoni: la quinta tappa Siwa-Siwa

Quinta Tappa: Siwa – Siwa; Trasferimento: Km 5,10; Speciale: Km 376,71; Trasferimento: Km 5,17; Totale: Km 387,08


 


Tra le onde color ocra del Grande Mare di Sabbia, meraviglioso teatro della quinta tappa del Total Pharaons 2008, le prime moto formano un “trenino” fino al traguardo, dando così la vittoria al giovane polacco Przygonski. Giornata d’oro per le 450: sul podio salgono la TM di Luca Manca e l’Aprilia di Alex Zanotti. Tra le auto nessun problema per Christian Lavieille, che vince per la quarta volta davanti a Sireyjol e Pelichet: stesse posizioni nella classifica generale.


 


Una boucle tracciata non lontana dal confine libico, un infinito un oceno di dune e lo sfondo del lago di Siwa e delle montagne piatte che la circondano. Navigazione in totale fuoripista per 380 chilometri, una tappa che ha mantenuto le promesse e che ha un po’ rivoluzionato le gerarchie giornaliere della tappe precedenti. Otto piloti che arrivano assieme sul traguardo con la vittoria del giovane polacco Jakub Przygonski e il podio completato dalla TM di Luca Manca e dall’Aprilia di Alex Zanotti. Partito proprio dietro al suo compagno di squadra Frans Verhoeven, David Casteu aveva l’intenzione di tentare qualcosa. Inizialmente ha lasciato navigare l’olandese, poi ha preso le redini della corsa dopo il CP2 e dopo una caduta impressionante ma innocua di Verhoeven. Ha tentato « divagazioni » di percorso, scegliendo le traiettorie più difficili, ma invano. Questo lo ha oltretutto rallentato, tanto che il duo di testa è stato raggiunto da svariati piloti, che per il resto della tappa hanno viaggiato come un ordinato trenino, ritornando a Siwa in convoglio. Vittoria dunque per la giovane promessa polacca Przygonski, e giornata trionfale per le moto italiane, TM e Aprilia, debuttanti in Africa, entrambe sul podio. Oscar Polli è quarto davanti a Matteo Graziani, mentre soprende il sesto posto dell’aggressiva svedese Annie Seel. Paolo Ceci con l’altra Aprilia ha preceduto Casteu, Butuza e Sartori.


 


Al comando della generale c’è ancora Casteu con tre minuti di vantaggio su Verhoeven e 27 su Graziani, ma domani tra le partenze dei due ci saranno tre minuti e mezzo. Se l’olandese dovesse raggiungere Casteu potrebbe portarsi al comando della generale.


 


Domani penultima tappa del Pharaons 2008. Si ritorna a Baharija con 410 chilometri di prova speciale.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI