Velocità

Parte sabato la Coppa Italia Velocità 2007

Parte sabato 24 e domenica 25 marzo dall’autodromo di Vallellunga l’edizione 2007 della Coppa Italia di Motovelocità. Un edizione che, grazie agli sforzi congiunti degli organizzatori e della Federazione Motociclistica Italiana, ha visto un notevole incremento di piloti, rispetto alla passata edizione. Si parte praticamente con le griglie piene già da Valleunga e con tanti piloti nuovi. Nella 125 ben 20 hanno meno di 16 anni e di questi 6 sono appena quattordicenni: a conferma che questa classe è una vera e propria fucina di futuri piloti.  Anche nella 600 Stock, l’età media si è molto abbassata con 17 piloti sotto i 18 anni, e cinque addirittura meno di 16. Fra i partecipanti anche uno straniero il sedicenne francese Kevin Galdes, che dopo l’esordio dello scorso anno con il trofeo Kawasaki ha deciso di restare a correre in Italia. La presenza poi di una quindicina di team ufficiali, che hanno fatto anche la scelta di iscriversi ufficialmente come team, qualifica ancora di più la manifestazione. Ad oggi non ci sono dati ufficiali sugli iscritti al Trofeo FMI Master 1000, ma le previsioni e l’interesse destato è tale da far ben sperare. Sapremo solo in occasione della prima gara, quanti saranno i piloti che avranno optato per partecipare a questo Challenge che per quest’anno non assegna un titolo, ma che dal 2008 potrebbe entrare a far parte integralmente delle classi della Coppa Italia.


 


Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, con gare perfettamente organizzate, entusiasmanti e combattute, e con i titoli assegnati a Federico Biaggi nella 125 Sport Production e a Michele Magnoni nella 600 Stock, torna anche nel 2007 la Coppa Italia di Motociclismo, il campionato cadetto nato per dare spazio ai giovani e lanciarli verso traguardi internazionali; ad oggi, gran parte dei protagonisti dello scorso anno, sono iscritti a manifestazioni superiori. 


 


Ad organizzare l’evento che si svolgerà su sei prove, ancora il gruppo Mototemporada, l’associazione che raggruppa quattro importanti Moto Club romagnoli: Celeste Berardi di Riccione, Renzo Pasolini di Rimini, Paolo Tordi di Cesena e Misano di Misano Adriatico che lo scorso anno presero in mano la Coppa Italia e sono riusciti a rilanciarla e a qualificarla, grazie a un’organizzazione precisa e a una struttura logistica di supporto che ha dato sicurezze e certezze a tutti i partecipanti.


 


Come detto le prove scendono da otto a sei e interessano  quattro importanti circuiti: Magione, Vallelunga, Mugello, Misano.  E, sarà proprio la seconda prova di Coppa Italia che si terrà il 15 aprile, ad inaugurare il rinnovato autodromo di Misano, dove a settembre debutterà la Moto G.P. con il gran premio di San Marino.


 


Rimangono invariate le classi 125 sport Production e 600 Stock, entrambe con la limitazione dell’età a 21 anni per la ottavo di litro e a 25 anni per la classe maggiore. Un importante novità riguarda proprio la classe 600 Stock, infatti recentemente è stato siglato l’accordo fra Federazione Motociclistica Italiana e la FG Sport che organizza il mondiale Superbike, per ammettere di diritto nei campionati Stock da loro organizzati, i primi due classificati della Coppa Italia.


 


Da quest’anno poi, entra nel calendario della Coppa Italia, anche il Trofeo Master FMI Open 1000, riservato alle moto da 601 a 1000 c.c. aperto a tutti i piloti senza limiti di età: si è voluto così ufficializzare e titolare una classe che raccoglie molte adesioni.


Per questioni organizzative, a questa prima edizione è stato messo il limite a 40 iscritti: il consiglio è di affrettarsi a iscriversi, perché ovviamente la regola è quella di accettare senza riserve  chi si iscrive per primo.


 





























CALENDARIO GARE


25 marzo


Valleunga


Moto Club Gentlemen’s


15 aprile


Misano


Moto Club Paolo Tordi


1 luglio


Magione


Moto Club Racing Terni


26 agosto


Mugello


Moto Club Firenze


9 settembre


Vallelunga


Moto Club Gentlemn’s


7 ottobre


Misano


Moto Club Misano