FMI

Newsletter MotoLiguria 10 novembre 2015

News-1 Brayton tre volte King of Genoa

Justin Brayton, trentunenne dell’Iowa, ha portato a termine la sua mission, dopo 2009 e 2012, vincere anche l’edizione 2015  del Supercross più longevo d’Europa.

Tutto perfetto, quasi scontato, la gara n.36 è andata secondo copione, pur non essendo presente il Direttore di scena, infatti Alfredo Lenzoni ha dovuto patire da un letto dell’ospedale Galliera il passare degli eventi dopo essersi procurato una emorraggia cerebrale nel corso dell’allestimento dell’evento, sbalzato dal quad.

Il livello dei partecipanti non è più quello di una volta, mancano i soldi e forse anche le possibilità di ingaggiare certi campioni, che prossimamente devono presentarsi perfetti al SX AMA e quindi non “girano” più, posti sotto contratti vincolanti.

L’asticella della qualità è sempre più alta, anche un Cadetto ormai dà spettacolo , quindi per i palati fini che pagano il biglietto c’è una sola richiesta, show.

Ottimi piloti si sono confrontati avanti ad un numeroso e festante pubblico , da sottolineare l’eccellente prevendita, cartina tornasole della fidelizzazione del Supercross.

Armando Dazzi per la sedicesima volta ha inventato un track degno della tradizione; c’è sempre meno da inventarsi ma lui riesce sempre a proporre qualcosa di speciale, quest’anno velocità e ritmo, 40” a giro, tornato il tunnel, tante tante whoops, meno salti.

Ecco la cronologia: finale SX-1 è vinta con autorità da Brayton (KTM), 2° il francese Dylan Ferrandis, seguono gli statunitensi Cooper Webb e Broc Tickle.

La seguente finale è più combattuta; Bogle va via dopo l’holeshot, Ferrandis lo riagguanta e supera al 6° giro, ma al successivo cade, pure Brayton ha problemi e chiude doppiato, 1° sotto il traguardo Webb,  2° Justin Bogle, 3°  Tickle.

La somma di punti vede nell’ordine Webb, Tickle, Bogle, Brayton, Ferrandis ma il main event sarà tutt’altro; Brayton torna in cattedra, dal primo passaggio all’ultimo, ammazza la Superfinale come facevano Johnson, Mc Grath & C. ..

Ferrandis e Webb animano la manche ma al nono passaggio escono di scena, lasciando spazio alle “iene” che aspettavano il pasto, il francese Cedric Soubeyras e lo svizzero Valentin Guillod; poco incisivi gli azzurri, Pellegrini 8° e Bonini 10°, non hanno mai violato la zona di vertice .

Monster Energy Genova Supercross 2015 va in archivio con distinzione, una delle più belle edizioni, dal lontano 1979 quando il MC Tuttomoto Motema Team iniziò questa saga .

Appuntamento al prossimo anno, politica sportiva permettendo , al momento non ci sono impegni precisi per il rifacimento del Palasport che mostra evidenti tutti i suoi problemi di manutenzione.

Poche emozioni nelle altre classi in programma, la Lites è stata dominata da Brian Hsu, un predestinato, peccato che il cremonese abbia in tasca il passaporto tedesco….ma non era italiano quando corse il Trofeo delle regioni per la Lombardia?!

Nella 125 vittorioso Morgan Lesiardo, si sono ben comportati i liguri, 9° Andrea La Scala, 12° Davide Gentoso, infortunato prima della finale Ivan Palma; infine la 85, 1° il lombardo Raffaele Giuzio, rispettivamente 13° e 14°  Matilde Stilo  e  Giacomo Devoto, esclusa dalla finale Marta De Giovanni.

Per la Crazy Race si sono presentati alla domenica in pista 119 piloti , 54 FMI e 65 ACSI; i primi hanno dato vita ad un Enduro Sprint con finale Country e ad una gara Minicross.

I secondi hanno gareggiato con i mezzi più strani, ciclomotori e scooter in tutte le salse .

Da parte ligure segnaliamo nello Sprint la vittoria di Jack Marmi (Tre Torri) nella E1, il 3° posto di Luca Gandolfo (Calvari) nella E2. Per maggiori informazioni sui risultati http://www.lmorganization.it/section.php?page=9&tipo=1&s=sm

Nel corso della scorsa settimana è stato intanto trovato un accordo tra i Comitati Regionali FMI Liguria e Piemonte, stretta di mano tra i due Presidenti per un calendario unico che prevederà un campionato interregionale ufficiale ed abbinati i due regionali in tutte le prove che saranno disputate .

Le novità arriveranno tra breve, dopo che i Coordinatori Colombo ed Arimatea le metteranno nero su bianco, ma è chiaro che ne beneficieranno tutti, dagli organizzatori con griglie piene ed i piloti che potranno confrontarsi su più vasta scala divisi per le stesse classi che il tricolore prevede.

Sabato e domenica scorsi infine la Liguria ha avuto l’onore di rappresentare l’Italia in Francia nel Trofeo del Mediterraneo Motocross ; nel circuito di La Fare les Oliviers vicino Marsiglia la nostra spedizione capitanata da Michela Colombo ha raggiunto il secondo posto finale dietro Francia A e avanti a Francia C.

Presenti Francia, Italia, Spagna, Marocco, Serbia, Algeria, Tunisia, Libia, Malta, questo pure l’ordine di classifica finale; trentasette i partenti nella classe MX1/MX2, trenta i partenti nella classe 85cc.

Pessimo finale all’atto della premiazione, gli organizzatori non hanno dato neppure una medaglia ricordo a secondi e terzi ; bizzarro che la FFM abbia schierato 3 squadre, contro tutti gli altri paesi che ne portavano solo una, hanno dichiarato che rappresentavano anche Provenza  e Corsica…..
I nostri selezionati ce la hanno messa tutta , dai minicrossisti Matteo Panfili (11° e 10°), Edoardo Crosa (12° e 11°), Simone Bazzarello (13° e 12°), al febbricitante Federico Pelacchi (17° e 16°), sino ai Seniores Manuel Ciarlo (5° e 2°), Lorenzo Ravera (4° e 3°), Mattia Folchi (13° e 11°), Giorgio Viglino (16° e 10°) , classificati quinti nella 85 e secondi nella MX1 & 2.
Crosa è stato premiato come il piu’ giovane pilota presente; regolamento da rivedere in molti suoi punti, dal cancelletto formato da un sorteggio e non dalle cronometrate, alla possibilita’ per tutti di far partecipare più piloti, alla assegnazione dei punteggi  premi per i migliori tre non solo la prima squadra.

Clicca qui per risultati Trofeo Mediterraneo

 

News-2 Trial Non Stop, arrivederci al 2015

Quarantadue piloti più molte tessere Member hanno dato vita a Verzi alla ultima giornata della serie promozionale Stop & Hop Trials.

Il MC T.T.Loano ha preparato molto bene l’evento, apprezzate le zone controllate, clima estivo, tutto molto bello se non fosse deludente l’esiguo numero di piloti che si sono presentati alla partenza.

Nel raggruppamento Top Elia Ansaloni (Superba) è rimasto l’unico fuori dal podio, Alessandro Mondo ha battuto il corregionale piemontese Andrea Mortara, che per una penalità ha costretto al terzo gradino Morgan Ricci (Superba).

Due gradini occupati nella Elite, prevale per 5 punti Paolo Lazzaroni(Superba) su Rudy Sciri (Albenga).

Tra gli Expert podio tutto destinato ai TR3 Over 35, 1° il piemontese Fabrizio Barre, a 3 punti il francese Philippe Bontemps, 3° e primo dei liguri  a 5 punti Sandro Bandini(Superba), da elogiare Andrea Moretto (Albenga) 4° e 1° Juniores A a +2 da Bandini; numerosi come sempre i Master , Giorgio Donaggio (Albenga) batte nettamente i superbini Franco Pesce e Vincenzo Maggio.

Nella classifica Entry Dario Doglio(Albenga) non ha rivali, 2° e 3° i genovesi Salvatore Scopelliti e Danilo Paparella; solitaria gara infine per l’Open Federico Delfino(Superba).

Le classifiche finali della serie premiano vincenti Federico Delfino (Open), Dario Doglio(Entry), Marco Palmerini(Master), Andrea Moretto(Expert), Paolo Lazzaroni(Elite), Elia Ansaloni(Top).

Clicca qui per risultati Verzi

 

News-3 Gianni Culazzo , il nuovo Coordinatore Enduro FMI Liguria

Dopo le due fasi consultive alle quali i Moto Clubs della Liguria hanno  partecipato, purtroppo non numerosi, la scelta del nuovo Coordinatore regionale Enduro che sostituirà il dimissionario Alessandro Vescia è stata unanime: Gianni Culazzo.

Dei tre in lizza, Roberto Borreani, Daniele Bottazzi , Gianni Culazzo, proprio quest’ultimo è stato il più suggerito alla presidenza regionale, dai Moto Clubs Alta Val Trebbia, Calvari, Colombo, della Superba, Fuoringiro, Segno, Sestrese, Valle Scrivia, nessuna nominations per Bottazzi e Borreani.

Culazzo, 48 anni di Cengio, sposato, socio del MC Cairo Montenotte, endurista praticante , qualche volta pure agonista Major, è stato uno dei più attivi all’interno della sua associazione per l’organizzazione delle numerose ed importanti gare , dalla cui esperienza è divenuto Direttore di gara, colui che ad oggi dirige grande parte del Campionato così come delle altre gare, ultimamente apprezzato anche nel Trial così come nel Motocross .

Nei prossimi giorni comunicherà alla presidenza regionale l’accettazione dell’incarico e la formazione della commissione, una squadra particolarmente attesa poiché nelle prossime settimane dovrà essere pianificata la stagione 2016. Notizia ufficiosa da confermare, la Conferenza regionale Enduro dovrebbe svolgersi venerdì 20 novembre a Savona, la prossima newsletter confermerà data, orario serale e luogo.

 

News-4 Da FMI ecco i Calendari Off Road e Circolare 2016

La Commissione Sportiva Nazionale della Federmoto informa che sono stati pubblicati i calendari sportivi fuoristrada 2016 per le specialità Enduro, Motocross, Motoslitte, Quad, Supermoto, Trial e Moto d’Epoca.

I calendari possono essere scaricati dal sito www.federmoto.it all’interno delle singole specialità oppure alla voce “Calendari” interna alla sezione “Documenti”.

Durante il corso dell’anno, ogni data dei diversi calendari potrà subire modifiche per cause di forza maggiore; si consiglia quindi di visitare con frequenza il sito federale.

Sul sito sono stati pubblicati anche altri documenti: la  Guida FMI – Affiliazione – Riaffiliazione – Tesseramento e Licenze, il prospetto delle principali variazioni in merito alle Licenze e Tesseramento, Circolare Organizzatori e Promotori – Gestori Impianti – Industrie e Trofei Monomarca – Team e Scuderie.

Inoltre una notizia interessante per il prossimo EICMA; i tesserati FMI potranno acquistare, al prezzo ridotto di 14,00 €, un solo titolo di ingresso valido dal 19 al 22 novembre (giornate riservate al pubblico). Per usufruire dello sconto, il tesserato dovrà presentare alle casse la tessera in corso di validità e un documento d’identità.

La F.M.I. ha raggiunto un importante accordo nel settore Epoca con il broker “LB Solution” dell’agenzia “Bartolini & Mauri” che riguarda le assicurazioni per i motoveicoli d’epoca.

Con la polizza “Oldtimer” i tesserati FMI, possessori di motoveicoli iscritti al Registro Storico, possono usufruire di tariffe agevolate (ad esempio: 145€ per i motoveicoli con più di 25 anni, 195 € per i veicoli con meno di 25 anni). Per beneficiare della convenzione basta andare sul sito www.bartoliniemauri.com e cliccare sul pulsante “Go Now” per accedere al preventivo. Una volta cliccato sul link “Convenzione FMI” bisogna compilare il modulo con i propri dati anagrafici confermando di aver letto il modello sulla privacy e accettato la normativa. Per evadere la richiesta, dopo aver inserito le altre informazioni (data decorrenza polizza, mezzi circolanti, conducenti autorizzati) e indicato “FMI” come club di appartenenza, basta cliccare sul pulsante “Completa”. Un operatore, dopo aver verificato la correttezza dei dati inseriti, provvederà a contattare telefonicamente l’interessato per comunicare il prezzo del premio ed eventualmente le modalità di espletamento

http://www.federmoto.it/ecco-le-tariffe-agevolate-per-le-moto-depoca-con-la-polizza-oldtimer/

Clicca qui per files  

 

News-5 FMI e Udienza papale, cosa fare per presenziare

In merito alla Udienza Giubilare riservata con Sua Santità Papa Francesco in programma il prossimo 20 febbraio 2016 all’interno della prestigiosa Aula Nervi, la F.M.I. in chiave programmatica ed operativa ha la necessità di conoscere l’interesse di ciascun socio e non socio a partecipare a tale evento.

Chi fosse interessato deve quindi prendere prontamente contatto con una associazione iscritta alla Federmoto ; l’ufficio che si occupa dell’evento chiede ai Moto Clubs  di inviare entro e non oltre il prossimo 23 novembre il modello inviato agli stessi a udienzapapale@federmoto.it