Loading...

Mototurismo, Trofeo delle Regioni. A Spello per scoprire cultura e tradizioni dell’Umbria

Fervono i preparativi per la prima edizione del Trofeo delle Regioni di Mototurismo  – indetto dalla Commissione Turistica e Tempo Libero FMI – che si svolgerà in Umbria, nella ridente cittadina di Spello (PG), dal 28 al 30 settembre 2018. E’ possibile iscriversi per tutto il weekend dell’evento e fino alle ore 10.00 del 30 settembre. L’iscrizione permetterà di prendere parte alla “Parata delle Regioni” e conseguire punti per la propria regione di appartenenza.

L’Italia è un Paese estremamente variegato, ricco di tradizioni culturali e con un patrimonio notevole, costituito da beni culturali aventi interesse artistico, storico e archeologico nonché da beni paesaggistici. Le tradizioni culturali locali si basano su valori radicati nel territorio di una determinata popolazione, differenti da regione a regione. Vicinanza alla montagna oppure al mare, dominazione straniera e condizioni economiche: queste sono alcune delle più importanti varianti che hanno determinato nel tempo usi, costumi e cultura di un particolare ambiente geografico.

La valorizzazione della cultura popolare, che di solito avviene a vari livelli, in specie quello comunale, ma anche regionale e provinciale, è uno degli obiettivi principali del Trofeo delle Regioni della Federazione Motociclistica Italiana, manifestazione motoradunistica, a formula classica, basata sulla concentrazione dei partecipanti (in gruppo o individuale) in una determinata regione. La partecipazione è finalizzata a costituire una proposta di aggregazione e di intrattenimento, con programmi di elevato interesse turistico e culturale della regione che ospita la manifestazione e al confronto tra le rappresentative delle regioni partecipanti. Il turismo in moto, in tal modo, apre l’orizzonte dei mototuristi a spazi di viaggio e di consumo che riscoprono le culture tradizionali, creando occasioni di incontro e di esperienza della diversità nel rispetto di uno sviluppo sostenibile; si pensi al turismo rurale, agli ecomusei presenti sul territorio e nella forma sempre più diffusa dei percorsi tematici (per es. la via Francigena, o i sentieri del vino).

Con il TdR le regioni ospitanti avranno di anno in anno la possibilità di far conoscere e valorizzare il territorio e le bellezze culturali e paesaggistiche, le feste tradizionali originate dal fervore religioso o ispirate dal desiderio di rievocare la vita rurale del passato ed i momenti di aggregazione sociale; le feste popolari infatti celebrano nella maggior parte dei casi il lavoro in montagna e nei boschi oppure durante la vendemmia, la vita avventurosa dei pescatori nelle città di mare, la tradizione folcloristica della società contadina. Queste sono tutte espressioni della stessa voglia di vivere e di divertirsi, tratti dalla vita quotidiana delle popolazioni. Forme di vita, modalità di scambio e di comunicazione, costruzione di socialità.

Il TdR intende valorizzare dunque il nuovo mondo del turismo culturale e naturalistico, o della gastronomia. Significativa, a tal riguardo, nel programma di intrattenimento, è la “Parata delle Regioni” e, collegata ad essa, la presenza di un’area stand dedicata per la promozione di prodotti, costumi e tradizioni locali.

Per quanto attiene alla parte più “sportiva” del TdR, al termine della manifestazione in terra umbra sarà stilata una graduatoria di merito, formulata secondo il criterio di presenza e attraversamento delle regioni per giungere sul luogo della manifestazione (Spello, quest’anno); è prevista una premiazione a conclusione per le prime 5 regioni classificate.

Saranno premiate le prime cinque squadre classificate (regioni). Alla regione vincitrice sarà consegnata la “Coppa Italia”: il trofeo sarà custodito dal Comitato Regionale di appartenenza vincitore e rimesso in palio nel Trofeo successivo; ai club e ai Comitati Regionali in classifica finale saranno consegnate targhe ricordo.

Premiato il Moto Club che iscriverà al TdR il maggior numero di tesserati, il maggior numero di conduttori, il maggior numero di conduttrici, il maggior numero di passeggeri.

La manifestazione è riservata solo ai possessori della tessera FMI 2018.

Regolamento

Programma

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI