Fuoristrada

Mondiale MX – Cairoli è 3° in Portogallo, la Fontanesi domina in Slovenia

Due belle manche, soprattutto la seconda, hanno caratterizzato il Gran Premio del Portogallo, ma per Tony Cairoli, Agueda rimane una pista tabù. Ha ottenuto il terzo posto assoluto al termine di una domenica vibrante. E per un’inezia non è riuscito a fare sua la manche finale e il gradino più alto del podio. Su di una pista dal fondo duro, reso più morbido dalla pioggia caduta nella notte di sabato e domenica mattina, Tony si è però confermato grande protagonista vincendo la manche di qualifica del sabato, mentre in gara ha dato vita a ottime gare e cambi di ritmo che gli hanno permesso di essere sempre in lizza per il successo.
Buona partenza, in prima manche, per Cairoli che si è portato terzo, ma dopo qualche minuto ha perduto l’anteriore in un tornatino a destra. Scivolato in terra, ha ripreso la moto e si è ritrovato sesto. Da quel momento ha dato spettacolo, rimontando sugli avversari, e a dodici minuti dal termine ha ripreso la terza piazza passando Paulin. Il cambio di passo gli ha permesso di tenere a distanza il francese e consolidare la posizione alle spalle di Desalle e Pourcel.
Spettacolare la seconda manche con quattro piloti in lizza per il successo. Tony da quarto del gruppetto di testa, una volta scavalcato Pourcel ha recuperato su Paulin e Desalle regalando ai tifosi un ultima parte di gara bellissima, nonostante i numerosi doppiati lo abbiano rallentato in alcuni frangenti. Ha dato vita a uno splendido duello con Desalle e lo ha messo alle spalle con un sorpasso da cineteca. È entrato interno nella curva dopo i box e poi ha ripreso l’interno nella curva successiva e si è portato secondo. Una volta sbarazzatosi del belga, a sei minuti dalla fine, ha iniziato la rincorsa su Paulin. Lo ha preso a tre giri dalla conclusione. Lo ha attaccato e l’ultimo giro è stato da urlo. Tony ha cercato il sorpasso, ma Paulin è stato bravo a rintuzzare gli attacchi del cinque volte campione del mondo e vincere la manche.
Tony ha così conquistato il terzo posto assoluto e rimane saldamente in testa alla classifica di campionato con 37 lunghezze di margine su Desalle.
Tony Cairoli:” Ho dato il massimo, ma non sono riuscito a vincere manche e Gran Premio. Peccato. Però il terzo posto va bene per il mondiale, sono riuscito a mantenere un buon vantaggio su Desalle. Nella prima manche sono scivolato e ho perso ritmo e il contatto dai primi. Ho provato nel finale a recuperare, ma erano lontani. La seconda manche è stata molto tirata. Negli ultimi giri ho ripreso Paulin, ho tentato l’attacco, sono passato, ma poi mi ha ripassato. Ho trovato poi alcuni doppiati che mi hanno rallentato nel momento decisivo, ho tentato il tutto per tutto, ma lui è stato bravo a chiudere le traiettorie.”

MONDIALE DONNE - Kiara Fontanesi vince ancora e allunga in campionato dopo avere dominato in Croazia, settimana scorsa, si è ripetuta a Orehova Vas. In Slovenia, nella quinta prova della stagione, la parmense su di un tracciato difficile a causa della pioggia ha di nuovo conquistato il gradino più alto del podio. Non le è riuscita la doppietta, come accaduto nelle ultime due apparizioni, ma vincendo la seconda manche ha piegato la resistenza della Kane, vincitrice della prima sfida di giornata, e in campionato rafforza la leadership, +63 punti nei confronti della rivale.
Il weekend è iniziato al meglio con il primo tempo nella sessione di prove ufficiali e nella manche di qualifica, sospesa a metà gara per le avverse condizioni meteo. La superiorità di Kiara era dunque apparsa, fin da subito evidente, ma ancora una volta è stata la pioggia a rimescolare le carte.
Nella prima manche della domenica è accaduto tutto in quattro giri. Al via Kiara è stata veloce come al solito, ma è scivolata. Si è ritrovata ultima. Ha iniziato una forsennata rimonta che l’ha portata al secondo posto al quarto giro e al primo nel passaggio seguente. La fitta pioggia e un terreno molto difficile hanno obbligato la direzione gara a esporre bandiera rossa e terminare la manche con tante concorrenti che non riuscivano ad andare avanti, mentre Kiara aveva ormai il ritmo per fare il vuoto alle spalle. La classifica è stata dunque ritenuta valida al quarto giro e la vittoria è andata alla Kane.
Nella seconda manche, Kiara, non ha sbagliato nulla. È scattata forte e ha subito staccato le avversarie. Non ha avuto problemi a dominare su di un terreno ostico e ha fare gara a sé, vincendo così il terzo Gran Premio consecutivo della stagione.   
Kiara Fontanesi: “Sono felice per questa vittoria e per proseguire la striscia positiva di successi. Non è stata facile la gara di oggi. La pioggia ha reso molto difficile il tracciato e in prima manche è stata sospesa la manche. Peccato abbiano esposto la bandiera rossa al quinto giro, avevo preso un bel ritmo dopo la scivolata e tutto stava andando bene. Nella seconda manche non ho commesso errori e tutto è filato liscio fino alla fine.”