Fuoristrada

Mondiale Motocross – Cairoli e Fontanesi dominatori in MX1 e WMX

Che domenica! Tony Cairoli ritorna dalla Francia con un successo che vale doppio. Non aveva mai vinto, nella MX1, a Saint Jean d’Angely e ha sfatato il tabù con due manche impeccabili.
Ha guidato in maniera perfetta su di una pista veloce dal fondo duro e liscio, condizione che non ama particolarmente, ma sulla quale ha fatto la differenza. È sempre partito davanti e ha amministrato il vantaggio sugli avversari senza cedere nulla. Una doppietta splendida, ottenuta in terra di Francia, nella tana di Paulin e Pourcel che si sono inchinati al potere dell’italiano che con i 50 punti ottenuti oggi allunga nel mondiale e si porta a + 39 su Pourcel.
Con la vittoria odierna Tony raggiunge quota 46 vittorie, lo stesso numero di successi che in velocità ha ottenuto il suo amico Valentino Rossi che produce attraverso la VR46 la linea di abbigliamento TC222.
Prima manche perfetta. Tony all’abbassarsi del cancello è scattato bene e alla seconda curva al termine della lunga salita dopo i box ha preso la testa della gara. Ha spinto al massimo senza commettere nessuna sbavatura. Ha resistito prima a Pourcel e nel finale a Paulin che ha tentato di avvicinarsi. Il cinque volte campione del mondo non ha però avuto problemi a tenere a debita distanza il rivale.
Adrenalinica anche la seconda manche, con Tony davanti a tutti fin dalla prima curva. Ha cercato la fuga, ma Frossard è riuscito a passarlo, grazie a un piccolo errore di Tony, ma dopo pochi minuti il francese ha dovuto restituire la piazza a Cairoli che con un sorpasso magistrale si è riportato davanti a tutti. Ci ha provato poi Paulin a infastidire il pilota della KTM, ma è caduto nel salto in discesa. A quel punto Tony, che già era in fuga: ha fatto il vuoto alle sue spalle vincendo a mani basse.
Tony Cairoli:” Sono molto contento di questa vittoria e poi ho battuto Pourcel a casa sua. Lui lo aveva fatto con me a Fermo e oggi ho restituito il favore. Lo stesso era successo nel 2007. A fine gara ci siamo abbracciati e ci siamo detti che la prossima volta ci metteremo d’accordo per accontentare i fan. – scherza Tony-. Ieri su questo terreno duro ho avuto qualche difficoltà ad adattarmi, mentre oggi è andata benissimo e ho tenuto un buon ritmo. Ho vinto entrambe le manche, ma la seconda è stata più dura della prima. Il ritmo era più alto e poi ho avuto problemi con alcuni doppiati. Sapevo che gli altri dietro spingevano, ma io continuavo a guardare avanti e pensare a dare il massimo.”

MONDIALE DONNE

 

Anche Kiara Fontanesi si conferma imbattibile. Dopo la doppia vittoria di Arco di Trento, Kiara, si è ripetuta in Croazia sul tracciato di Mladina. Su di una pista mai vista prima, essendo alla prima edizione del Gp, fin dal sabato ha fatto la differenza staccando di dieci secondi la seconda.
Nelle due manche della domenica ha confermato il suo strapotere, chiudendo fin da subito il discorso vittoria. Nessuna delle rivali ha tenuto la sua ruota e così le due frazioni si sono trasformate in una passerella per la forte pilota della Yamaha che ora in classifica scava un solco profondo tra sé e le avversarie: 60 punti di vantaggio sulla Van Den Vekker.
Kiara Fontanesi:” Sono molto contenta della vittoria. Ho corso bene, ho imposto il mio ritmo e staccato le altre fin dal subito. Sono riuscita a partire bene in entrambe le manche. E pensare che prima non mi veniva bene nemmeno una partenza. Inoltre c’era un doppio difficile che però sono riuscita a fare fin da subito. Una bella domenica. Ho anche conquistato punti importanti per la classifica di campionato davanti a un bel pubblico numeroso.
La pista mi è piaciuta anche se ieri la pioggia ha ritardato il programma. Abbiamo trovato dunque il tracciato in condizioni differenti. Prima fango e poi per la seconda manche secco.
Adesso mi rilasso un paio di giorni e poi tornerò in moto per una sessione di allenamento per preparare al meglio la gara di domenica prossima in Slovenia.”