Velocità

Misano – La grigla della Seconda Prova della Copa Italia Velocità

Sul nuovo circuito di Misano, si corre oggi la seconda prova della Coppa Italia di Velocità, in pole position: Alessio Capuano (Aprilia) 125 S.P. e  Giuliano Gregorini (Yamaha) – Nella Mototemporada: Oppendisano (Aprilia) 125 S.P., Brunelli (Yamaha) 600 libera, Battisti (Suzuki) Open e Gregorini (Yamaha) 600 Stock –  Campionato Motocicliste: Cazzola (Yamaha) – Junior G.P. Aprilia: Sabatino.


 


Inaugurato ieri con le prove ufficiali della Coppa Italia e della Mototemporada Romagnola il nuovo Misano World Circuit. Promosso a pieni voti il nuovo tracciato sul quale sono scesi circa 400 piloti che si sono sfidati nella ricerca del miglior crono in vista delle gare odierne.


 


Nella classe 125 Sport Production di Coppa Italia la pole è stata realizzata dal diciassettenne romano Alessio Capuano che di quattro decimi ha regolato il genovano Luca Oppendisano e di poco più il campano  Gianni Busiello, in prima fila anche il laziale Lorenzo Lucani, tutti su Aprilia. Questa categoria si conferma sempre estremamente combattuta con un ampio gruppo di piloti in grado di lottare per la vittoria, tanto che molti dei protagonisti della prima prova di Vallelunga, in questa circostanza si trovano nelle posizioni retrostanti della griglia, anche se con distacchi veramente minimi.


 


Dominio Yamaha nella 600 Stock con il marchigiano Giuliano Gregorini che ha stabilito il miglior tempo. Il sedicenne  ha preceduto di sette decimi il corregionale del Moto Club Misano Marco Bussolotti, anch’egli giovanissimo e il diciottenne  lombardo Andra Boscoscuro. Completa la prima fila il senese Ugo Michelagnoli con un ritardo di poco meno di un secondo.


 


Nella ottavo di litro della Mototemporada  Romagnola, riscatto di Oppendisano che ha rifilato nove decimi al rivale Nico Lusso e ben un secondo e mezzo al detentore della pole della Coppa Italia Alessio Capuano.


 


Lotta serrata nella classe 600 Libera, dove il toscano Daniel Brunelli (Yamaha) ha preceduto di una sola frazione di secondo vicentino Alex Sassaro (Honda) e di poco più il portacolori della Tryumph Flavio Gentile. In prima fila anche l’ex casco tricolore della 600 Super Sport Camillo Mariottini (Honda).


 


Duello all’ultimo centesimo di secondo nella classe Open, dove alla fine Gianluca Battisti (Suzuki), portacolori del Moto Club Paolo Tordi di Cesena, uno dei quattro sodalizi organizzatori della manifestazione, ha strappato la pole al modenese Davide Caselli (Honda) per soli 22 centesimi. Terzo tempo per il lombardo Maurizio Prattichizzo (Suzuki) e quarto per Stefano Ramponi (Kawasaki).


 


Doppia pole per Gregorini che dopo aver stabilito il giro record  nella classe 600 Stock di Coppa Italia si è ripetuto nella stessa categoria della Mototemporada. Qui il marchigiano ha preceduto ancora Bussolotti e il detentore del trofeo e beniamino locale Ulisse Campagna, che ha avuto qualche difficoltà ad adattarsi al nuovo senso di marcia del circuito.


 


Paola Cazzola (Yamaha) si conferma velocissima, anche sul nuovo tracciato, tanto da rifilare distacchi pesanti alle rivali Nina Prinz (Ducati), Samuela De Nardi (Aprilia), e Fabienne Migout (Kawasaki).


Infine nella Junior G.P. Aprilia, il trofeo riservato ai giovanissimi, promosso per il secondo anno consecutivo dalla Federazione Motociclistica Italiana, pool position di Gennaro Sabatino, davanti a Bryan Ciarlatini, Nicolò Lagiongarda e Federico D’Annunzio.


 


Oggi l’intensissimo programma si aprirà alle 8,30 con alcune batterie di recupero, poi alle 9,30 con la manche unica  della classe 125 S.P. di Coppa Italia che deciderà gli ultimi 14 piloti che parteciperanno alla finale valida per i punti tricolori. Si proseguirà con i trofei nazionali Kawasaki e Suzuki,  quindi alle 12.00 il Campionato Italiano Femminile e subito dopo la Junior G.P. Aprilia. Breve pausa e alle 14,30 il via della classe 600 Stock di Coppa Italia, a seguire la classe 125 S.P. e poi le quattro classi della Mototemporada Romagnola. Il programma si chiuderà alle 18.00 con la gara della 250 G.P. 


 


Costo biglietti: Prato 10 E. Paddok 25. Parcheggio auto 10 E. moto gratis; previste riduzioni per i tesserati FMI.


 


Ulteriori informazioni, tempi e classifiche sui siti:  www.coppa-italia.it e www.mototemporada.it