Promozione

La sicurezza nel castello

A Pandino in occasione del 16° Motoraduno di Eccellenza si è parlato anche di Educazione Stradale.

Grande successo di pubblico per la manifestazione di promozione della sicurezza tenutasi a Pandino (CR) il 12 ottobre scorso in occasione del 16° Motoraduno nazionale d’Eccellenza. All’interno del cortile dello splendido castello visconteo, il Dipartimento di Educazione Stradale FMI ha preso parte all’evento con un’importante attività di sensibilizzazione alla sicurezza stradale. I Formatori Federali  Vittorio Ballabio, Paolo Bezza, Emanuele Micheletti e Maurizio Rigamonti hanno allestito un ampio stand dedicato alla prevenzione dell’incidentalità ed hanno dato inizio all’attività col consueto entusiasmo e spirito di gruppo. Più di cento motociclisti, genitori e figli, bikers, gruppi di amici, coniugi e fidanzati e visitatori hanno potuto rispondere al test di educazione stradale e affrontare al pc il test del campo visivo e di prontezza dei riflessi.

Tante le domande degli intervenuti e le informazioni date ai motociclisti sulle tecniche di guida difensiva, sulle protezioni passive e sulle normative inerenti la sicurezza.
Il Referente di Ed. stradale FMI della Lombardia, Rinaldo Batelli, ha fatto riferimento in diversi momenti alle più comuni situazioni di pericolo che i motociclisti incontrano sulla strada e, dialogando con i numerosi presenti, ha sottolineato quanto sia importante una guida responsabile per salvaguardare la vita e l’incolumità propria e altrui.

Alla presenza del Presidente del Moto Club Pandino sono stati premiati i vincitori dei test con caschi, giacche e materiali motociclistici. Si ringraziano per aver contribuito alla riuscita dell’intervento il Moto Club Pandino, i Formatori di Ed. stradale e CABERG sponsor dell’attività per aver dotato il Dipartimento Ed. stradale Lombardia di 10 nuovi caschi.