FMI

La FMI celebra i 30 anni dalla prima vittoria in una gara Mondiale di Aprilia

Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini 2017 è stata l’occasione per celebrare, da parte della FMI, il trentesimo anniversario della prima affermazione iridata dell’Aprilia. Proprio sulla pista di Misano infatti, il 30 agosto 1987, la Casa italiana – che in quegli anni muoveva i primi passi nel mondo della velocità su pista – ottenne il suo primo successo in una gara mondiale nella categoria 250. Trionfo impreziosito perché firmato da un pilota italiano: Loris Reggiani. Quella vittoria rappresenta ad oggi il punto di inizio di una grande storia sportiva, coronata da trionfi, successi e titoli mondiali.

Per onorare al meglio quest’importante ricorrenza di una della Case più vincenti, nel corso del venerdì del GP di Misano il Presidente FMI, Giovanni Copioli, ha consegnato una targa celebrativa a Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing, in un momento dove non è mancato Loris Reggiani e l’Aprilia AF1 250 vittoriosa nell’87.

“Come FMI siamo orgogliosi di celebrare quest’anniversario – ha commentato il Presidente Giovanni Copioli – il primo trionfo iridato di Aprilia, per di più conquistato da un pilota italiano, Loris Reggiani, proprio a Misano. In questo modo abbiamo voluto rendere un doveroso omaggio ad una Casa italiana che, partendo da quel trionfo, ci ha regalato tantissime vittorie, conquistando un numero impressionante di titoli e portando in alto il motociclismo italiano. Sono sicuro che quanto prima l’Aprilia continuerà la sua vincente tradizione visti il suo impegno e la sua crescita nella classe regina”

Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing : “Guardare oggi alla prima vittoria di Aprilia significa ripercorrere una storia straordinaria, e tutta italiana, di successi. Quella fantastica affermazione di Loris Reggiani è stato il primo passo di una catena fatta di 294 vittorie e 38 Titoli nel Motomondiale, ai quali si aggiungono 7 Mondiali in Superbike e le affermazioni nell’off road. Oggi Aprilia Racing rappresenta la punta tecnologicamente più avanzata del Gruppo Piaggio con l’obiettivo, in pista, di andare a cogliere nella massima categoria quelle affermazioni che mancano al suo eccezionale palmarès, mentre si continuano a formare tecnici e competenze straordinarie proseguendo quel cammino iniziato trenta anni fa”.