Fuoristrada

Italiano Quad e Sidecar Cross: i Campioni Italiani

 La pista Ciclamino di Pietramurata ha ospitato domenica 5 ottobre l’ultimo atto del Maxxis Campionato Italiano Quad e Sidecar cross, organizzato dal Moto Club Arco, che ha assegnato tutti i titoli delle singole classi, ad esclusione di quello Elite Internazionale, già vinto da Nicola Montalbini con una manche di anticipo, a Ponte a Egola. Nonostante questo la battaglia per il secondo posto non è mancata nella Internazionale, con Guillem Ullastres vicecampione 2014 su Daniel Vila.

Nella Sport il titolo è andato a Matteo Migliori che bissa il successo di domenica scorsa nella FX2 del Campionato Italiano Quad. Anche in questo caso la sfortuna ha segnato la gara.  La lotta per il titolo era ristretta a tre piloti, il leader Varaldo, Migliori e Ruggeri. Nella prima manche però Varaldo ha rotto la catena ed è rimasto a piedi dando il via libera a Ruggeri e Migliori, che ad una sola manche dal termine del campionato si trovavano staccati di 4 punti in classifica. Così l’ultimo atto della Sport ripartiva con una notevole tensione agonistica. E succedeva di tutto, con Varaldo e Ruggeri in testa al gruppo che si toccavano e si giravano lasciando strada libera a Migliori che cedeva a Mattia Papa sul finale. Il giovane Papa vinceva così una giornata di gara grazie al successo in Gara 2 mentre Migliori si portava a casa il titolo.

Veteran senza storia. Cristian Pinoli partiva in testa in entrambe le manche, le vinceva e conquistava il titolo lasciando a Rossetto la seconda posizione. Per il Trofeo dopo la debacle di Silvano Grola, che rompeva l’ammortizzatore del suo Suzuki sabato nelle prove libere e quindi non riusciva a prendere il via domenica, l’outsider Tiziano Sette si toglieva il gusto di vincere le manches e la giornata davanti a Cortese e Giaretta, mentre Grola, che aveva comunque più di 100 punti di vantaggio, si assicurava il Trofeo Centro Nord.

La Junior si è risolta a favore di Paolo Galizzi che vinceva entrambe le manche su Filippo Rossetto. Nicolò Roagna invece si è portato a casa il Trofeo Junior 2014.

Infine i sidecar. La rimonta disperata di Pozzi Ceresa non ha avuto storia perché Costa Porporato già vincendo la prima manche erano matematicamente campioni italiani. Però i 7 equipaggi al via non si sono risparmiati e hanno dato vita ad una magnifica seconda manche dominata da Pozzi Ceresa , con Compalati Piana, Righi Ravera, Costa Porporato e Bernardini Bernardini scatenati, fino all’ultimo metro. Pozzi Ceresa conquistavano la giornata ma lasciavano il titolo italiano nelle mani di Costa Porporato. E ora tutta la concentrazione e il tifo italiano si spostano sulla Sfida delle Nazioni in programma nel prossimo weekend a Markelo, in Olanda.