Fuoristrada

Italiano Minienduro. Titoli assegnati

Con la giornata di oggi, domenica 31 luglio, si è concluso il campionato italiano MiniEnduro marchiato duemilasedici. Partito lo scorso giugno da Piediluco, il tricolore riservato ai giovanissimi dell’offroad aveva fatto il suo giro di boa tra le montagne di Bergamo il weekend del 02-03 luglio, prima di raggiungere Mansuè – TV – per l’atto finale.

Caldo e afa hanno caratterizzato la manifestazione, con la polvere che si è presentata puntuale in entrambe le prove fettucciate. Il fondo duro ha comunque tenuto, senza formare particolari difficoltà per i 91 atleti al via che si sono dati battaglia nei cinque giri previsti per ciascuna giornata. Alla regia il Motoclub Pradegai, al suo battesimo nell’organizzazione di una prova riservata ai più piccoli.

E quello di Mansuè era un appuntamento particolarmente atteso per l’elezione dei nuovi campioni italiani. A fregiarsi dell’ambito titolo sono stati Giuseppe Arangio Febbo che nella Aspiranti 85 riesce a vincere il titolo per pochissimi secondi su Gabriele Pasinetti, Francesco Servalli, campione italiano Aspiranti 50, Andrea Gheza, fresco tricolore nella Esordienti e Gabriele Melchiorri, vincitore tra i cuccioli della Baby. Tra le squadre vince il Motoclub Gaerne, mentre il neonato Trofeo 125 Mini porta la firma, per questo 2016, di Adriano Bellicoso.

Per rivedere i piccoli del MiniEnduro non servirà aspettare però la prossima stagione; il 28 agosto infatti i nostri alfieri offroad scenderanno in campo a Rapolano Terme per difendere i colori della propria regione nella sesta edizione del Trofeo delle Regioni MiniEnduro “Felice Manzoni”.