Fuoristrada

Il ritorno di Andrea Mancini

Il perugino vince la 4^ prova dell’Italiano Motorally

Location di eccezione per la 4^ prova del Campionato Italiano Motorally andato in scena a Passignano sul Trasimeno con ben 187 riders al via. Alle 8.00 di domenica, 22 maggio, i centauri hanno sfilato davanti a un folto pubblico, con un Alessandro Botturi a fare da apripista inseguito da nomi di alto profilo come Vanni Cominotto, Andrea Mancini, Matteo Graziani, Mauro Uslenghi e il resto del circus della navigazione.

Due le speciali in linea disegnate dal Moto Club Fratta Off Roadcon il contributo del Moto Club Professional di Passignano.

La 1^ PS di 20 chilometri, che si presentava molto veloce, ha visto un’ottima performance del già pluricampione italiano Motorally: Andrea Mancini Beta Dirt Racing che ha chiuso la prova con un tempo di 25’49.49 staccando di 50 secondi il gigante di Lumezzane, Alessandro Botturi, mentre la terza posizione è andata a Vanni Cominotto CF Racing con un tempo di 26’48 36. Replica una buona perfomance Mauro Uslenghi RS Moto, già protagonista in Abruzzo, con una 4^ posizione; eccellente risultato per Davide Beggio, neo acquisto team Solarys, che ha relegato dietro se Matteo Graziani, Luca Vecchi, Giovanni Gritti.

Dopo una assistenza volante i riders si sono imbattuti nella seconda prova di giornata di 40 chilometri, ricca di note, molto navigata e che ha messo sotto pressione anche i più esperti. Ad agguantare il miglior tempo della seconda prova è stato ancora una volta Andrea Mancini mentre la seconda posizione è stata per Vanni Cominoto CF Racing che ha anticipato Alessandro Botturi.

La classifica di giornata della 4^ prova di Campionato Italiano Motorally ha visto in testa il perugino Andrea Mancini con una seconda posizione di Vanni Cominotto e il bronzo per Alessandro Botturi. Nella top ten si sono posizionati in ordine di risultato: Luca Vecchi, Matteo Graziani, Mauro Ulenghi, Guido Fedeli, Mirko Pavan, Carlo Cabini, Marco Iob.

Nella classe 50 la piazza d’onore è andata a Nicolò Ferraris mentre nella competizione in rosa a scalare il podio è stata Serena Ghione davanti a Raffaella Cabini e Anna Ghiraldini. Nella categoria 125 si è imposto Luca Vecchi, nella 250 il primo posto è andato a Guido Fedeli, mentre Andrea Mancini è stato il top rider della 450. Per la 600 ha stretto l’oro Vanni Cominotto e nella classe 1000 mille ad essere applaudito è stato Alessandro Devalle che relega dietro di se Massimo Doretto.

Ancora una volta la categoria Sport ha riscosso un notevole successo di partecipanti dove a primeggiare è intervenuto Ivan Merli, per la Marathon la vittoria è andata a Fulvio Barbieri.

Il prossimo appuntamento offroad sarà con il Sardegna Rally Race dal 7 al 9 giugno valevole come 2^ prova Campionato Italiano Raid TT.