Fuoristrada

I risultati degli Internazionali di Supermoto a Busca

I transalpini Thierry Van den Bosch (Aprilia) in classe S1 e Adrien Chareyre (Husqvarna) in S2 sono i vincitori della terza prova del Campionato Italiano Supermoto svoltasi in Piemonte.


 


Il circuito internazionale Kart Planet di Busca ha applaudito oggi i vincitori della terza prova del Campionato Internazionale d’Italia di Supermoto, di fronte ad un pubblico di oltre 5.000 spettatori nel week-end. Sui 1.420 metri di tracciato, di cui 220 di fuoristrada, si sono imposti i due forti piloti transalpini, l’ex campione del mondo Thierry Van Den Bosch (Aprilia) in classe S1 e il campione del mondo in carica Adrien Chareyre (Husqvarna) nella S2. Van Den Bosch ha centrato due volte la vittoria nella sua categoria, precedendo nell’assoluta di giornata il leader del Campionato Italiano il pesarese Ivan Lazzarini (Aprilia). Nella classe S2 il vincitore Adrien Chareyre ha chiuso le due frazioni prima al secondo posto e poi vittorioso davanti al leader del Campionato Italiano il bresciano Davide Gozzini, vincitore della manche inaugurale. Nei due Trofei, HM Honda e Suzuki Valenti, si impongono rispettivamente Giordano Carassai e Giulio Lorenzini. Nel monomarca Honda doppia vittoria per il pilota di Tolentino portacolori del Motoclub Bruttapiega, Giordano Carassai, che anticipa sul podio Fabrizio Fissolo e Massimiliano Pedalino. Nel monomarca Suzuki, invece, è il grossetano del Cross Team Santa Rita, Giulio Lorenzini, a centrare entrambe le manche e vincere la gara buschese portando a sei su sei le vittorie in questa stagione agonistica. Nel gradino intermedio del podio Diego Liciarelli davanti a Christian Massandrini. Campionati molto appassionanti come al solito anche per quanto riguardano le gare dell’S4 e S5 vinte rispettivamente da Alberto Dall’Era (Ktm) e Nicola Lanfranconi (TM). Nella S4 Dall’Era ha centrato entrambe le manche anticipando nell’assoluta di giornata Massimiliano Porfiri (Honda) e Edgardo Borella (Ktm). Nella S5 doppia affermazione anche per Nicola Lanfranconi (TM) che ha anticipato sul podio di giornata sia Cristiano Lupacchini (Honda) che Roberto Costa (Ktm).


 


S2 GARA-1: E’ Adrien Chareyre a prendere subito il comando della corsa inaugurale di questa terza prova cuneese, ma dietro sono il bresciano Davide Gozzini (TM) e l’albense Attilio Pignotti (Ktm). Il lombardo non aspetta e attacca subito il transalpino portandosi al comando della corsa mentre dietro resistono molto bene Pignotti, Delepine (Husqvarna), Minutilli (Aprilia), Beltrami (Aprilia), Bartolini (Aprilia), Mariani (TM). Il lombardo ufficiale TM leader di campionato sapeva di impostare così una gara tutta in difesa ma la sua determinazione è sempre forte ed ha difeso la sua posizione davanti a tutti sino alla fine dei 14 giri. Dietro hanno tentato in ogni tratto del percorso a superare il battistrada ma alla fine sia Adrien Chareyre che Attilio Pignotti hanno dovuto soccombere accettando di buon grado la rispettiva seconda e terza piazza. Quarto ha concluso dopo un breve recupero il poliziotto bolognese Massimo Beltrami (Aprilia) davanti al belga Gerald Delepine (Husqvarna) che invece ha perso un paio di posizioni sul finale. Sesto l’astigiano Paolo Gaspardone (Husaberg) e poi ancora Lorenzo Mariani (TM), Luca Minutilli (Aprilia) e Fabrizio Bartolini (Aprilia). Brutta trasferta per il toscano Graziano Rispoli che in seguito ad una caduta è stato costretto al ritiro definitivo.


 


S2 GARA-2: E’ di nuovo duello a due nella prima curva con l’iridato Chareyre e il tricolore Gozzini. La spunta il bresciano e riesce a mantenersi di nuovo davanti a tutti, seguito oltre che da Chareyre da Delepine (Husqvarna), Beltrami (Aprilia), Pignotti (Ktm), Minutilli (Aprilia), Mariani (TM), Gaspardone (Husaberg), Medizza (Aprilia). Poco prima di metà gara, nel tratto sterrato, il campione del mondo riesce a superare strategicamente il campione italiano Gozzini rimanendo al comando sino al traguardo, precedendo così Gozzini, che rimane al comando della graduatoria di campionato, Beltrami, Pignotti, Delepine, Minutilli, Mariani, Gaspardone, Bartolini, Tognaccini.S1 GARA-1: Il via della prima manche della classe S1 ha visto davanti a tutti dalla prima curva il francese ex campione del mondo Thierry Van Den Bosch (Aprilia) davanti al connazionale Thomas Chareyre (Husqvarna). Ma già dalle prime curve le posizioni hanno offerto un quadro più chiaro della situazione, con il pesarese Ivan Lazzarini (Aprilia), che è passato in seconda posizione davanti al belga Eddy Seel (Suzuki) e all’altro francese Jerome Giraudo (Honda). La situazione, nonostante gli sforzi dei protagonisti di questa manche di avvio, non ha offerto altri scossoni importanti, con il quartetto che alla fine dei 14 giri hanno concluso nell’ordine, seguiti dallo spagnolo Nestor (Yamaha), dal francese Testu (Kawasaki), Christian Ravaglia (Yamaha), Chambon (TM), Simone Girolami (Aprilia), Fabio Balducci (Suzuki).


 


S1 GARA-2: Di nuovo una partenza vibrante con il francese ex iridato dell’Aprilia, Van Den Bosch, che supera tutti all’ingresso della prima curva anticipando Ivan Lazzarini (Aprilia), Thomas Chareyre (Husqvarna), Jerome Giraudo (Honda), Eddy Seel (Suzuki), Cristian Ravaglia (Yamaha), Jorge Nestor (Yamaha), Fabio Balducci (Suzuki). Già dopo il primo passaggio la situazione è cambiata con il subentro al comando di Chareyre che però non è risultato essere definitivo avendolo dovuto restituire dopo appena sei giri nuovamente a favore di “VDB” che va così a vincere sette giri più tardi manche e gara odierna. Gradino intermedio del podio, dunque, per Chareyre davanti al leader di campionato italiano Ivan Lazzarini, quindi Giraudo, Nestor, Ravaglia, Chambon, Balducci.Prossimo appuntamento con il Supermotard è fissato per il 24 e 25 maggio a Castelletto di Branduzzo dov’è di scena la terza prova del mondiale della specialità, mentre il Campionato Italiano Supermoto torna il 7 e 8 giugno a Pomposa (FE).


 


CLASSIFICHES1


CAMPIONATO ITALIANO: 1. Ivan Lazzarini punti 150; 2. Christian Ravaglia 120; 3. Fabio Balducci 120.


CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. Thierry Van Den Bosch punti 133; 2. Thomas Chareyre 127; 3. Ivan


Lazzarini 124.


S2


CAMPIONATO ITALIANO: 1. Davide Gozzini punti 139; 2. Attilio Pignotti 126; 3. Massimo Beltrami 114.


CLASSIFICA INTERNAZIONALE: 1. Adrien Chareyre punti 142; 2. Davide Gozzini 126; 3. Attilio Pignotti 109.


S4


CAMPIONATO ITALIANO: 1. Massimiliano Porfiri punti 135; 2. Alberto Dall’Era 131; 3. Edgardo Borella 119.


S5


CAMPIONATO ITALIANO: 1. Roberto Costa punti 140; 2. Cristiano Lupacchini 118; 3. Paolo Paolucci 112.


TROFEO HM HONDA


CAMPIONATO: 1. Andrea Lupini punti 482; 2. Fabrizio Fissolo 448; 3. Vincenzo Promutico 444.


TROFEO SUZUKI


CAMPIONATO: 1. Giulio Lorenzini punti 150; 2. Diego Liciarelli 130; 3. Mirko Di Flumeri 116.