Fuoristrada

FIM ISDE, Day 2. Maglia Azzurra grande protagonista

Nel Trofeo l’Italia è seconda di giornata e scala la classifica mentre la nazionale Junior si trova in piena lotta per la vittoria. Le  ragazze entrano nella top 5 e il MC Italia, secondo, recupera tempo prezioso.

I piloti della Maglia Azzurra hanno dato prova di grande carattere. Nonostante la sfortuna che ieri ha colpito la squadra, gli atleti italiani impegnati nel Trofeo si sono dimostrati molto motivati e intenzionati a recuperare quanto più terreno possibile. Grazie alle loro prestazioni l’Italia ha conquistato il secondo posto di giornata e risalito la classifica generale dalla 14° alla 9° piazza. La Francia ha vinto il Day 2 in 2h36’44”89 – confermandosi leader del World Trophy – seguita dalla Maglia Azzurra, capace di realizzare un crono complessivo di 2h38’38”85. In forte evidenza Davide Guarneri, terzo assoluto e della E1, ma soprattutto capoclassifica di questa classe dopo due giorni di competizione. Alex Salvini e Giacomo Redondi hanno siglato il 5°e 6° tempo odierno della E2, con il bolognese ad oggi 5° di categoria e il bergamasco più attardato a causa dei problemi riscontrati ieri. Thomas Oldrati, oggi ha chiuso la top 10 della E3 ed è 6° nella progressiva della stessa categoria.

E’ diminuito il gap della Maglia Azzurra Junior con la testa della classifica. I nostri Under 23, che ieri erano secondi ma accusavano 28’’85 di svantaggio dalla Svezia, ora sono terzi ma hanno ridotto a 15’’48 il divario dalla formazione leader: gli Stati Uniti. Davide Soreca, oggi terzo assoluto tra i giovani, è stato 8° di giornata della E1, classe in cui è 6° dopo il Day 2. Nella stessa categoria, Andrea Verona – non perfettamente a suo agio sulle Prove Speciali del martedì – completa la top 15 in termini di graduatoria sia giornaliera che complessiva. Positivo anche Matteo Cavallo nella E3, in cui è stato 9° di giornata e nella classifica progressiva.

Le ragazze del FIM Women’s World Trophy hanno guadagnato una posizione nella generale, entrando così nella top 5. Questa volta la più veloce è stata Cristina Marrocco; bene anche Anna Sappino e Paola Riverditi nonostante dei problemi alle braccia per quest’ultima. Il Moto Club Italia ha recuperato quasi 40’’ all’Auvergne Elite e si è confermato in seconda posizione. Lo svantaggio è sceso a 1’04’’03.

L’intera news sul sito magliazzurra.it