Fuoristrada

Fango e pioggia per la 2^ prova del MiniEnduro

Si è svolta ieri la seconda giornata di campionato riservato ai cuccioli dell’enduro nazionale. Fango e pioggia hanno influenzato la prova bresciana dove i leader delle varie classi non sono riusciti a confermare la supremazia conquistata in terra sicula.

Il maltempo ha movimentato la seconda tappa di questa stagione 2010 corsa ieri, domenica 16 maggio, a Monticelli Brusati, in provincia di Brescia. Un gran lavoro da parte del Motoclub RS77, organizzatore della manifestazione che, posto davanti a condizioni meteorologiche non certo favorevoli, ha saputo ridisegnare le due prove speciali previste adattandole al terreno fangoso.

La prova fettucciata, completamente ritracciata in un’altra zona dove il fango era meno insidioso, ha impegnato i giovani piloti presenti per un totale di circa tre minuti. Successivamente, dopo un breve trasferimento, i conduttori hanno affrontato la prova in linea per circa un minuto e mezzo, anche questa modificata ed accorciata rispetto alla tracciatura originale.

Cento i piloti al via ieri mattina alle ore 9.00 dall’Agriturismo Dosso Badino, sede logistica della gara, dove, a fare il tifo alle promesse del futuro, c’era un’ospite d’eccellenza: il vice-presidente della Federazione Motociclistica Fabio Larceri che, con entusiasmo e soddisfazione, ha premiato i giovani vincitori della tappa bresciana a fine gara.

Nuovi volti sulle vette più alte del podio. Tra i “veterani” della classe Aspiranti 50 scambio di posizioni tra Federico Aresi (Honda) che a Monticelli conquista il podio, e Luca Castellana (Honda), giunto secondo. I due quattordicenni guidano ora a pari punti la classifica generale di campionato, seguiti da Filippo Maria Bernardi (Honda), terzo anche nella giornata di ieri.

E’ Corrado Romaniello (KTM) il vincitore della Aspiranti 85, classe che ha visto il leader Jordi Gardiol (Suzuki) costretto al ritiro. Ivan Coniglio (KTM) e Fabio Longo (KTM) completano il podio rispettivamente in seconda e terza posizione.

A trionfare nella Esordienti è Simone Peverata (KTM) che approfitta dell’assenza di Lorenzo Macoritto, vincitore della tappa sicilia, per guadagnare 25 punti nella classifica generale. Posto d’onore occupato da Federico Piccina (KTM), seguito a 28 secondi da Carlo Augusto Cabini (KTM).

Tra i cuccioli della Baby Sprint a guadagnare la prima posizione è stato in sella alla sua KTM Leonardo Ravizzola, seguito in seconda piazza da Manolo Morettini (KTM) e Mattia Guadagni (KTM), terzo.

Nella Baby Mono il vincitore di giornata è Luca Ghidini (KTM) che precede Riccardo Fava (KTM). Ritirato il terzo concorrente della classe, Edoardo Bisio (CH Racing).

Tra i Club il Treviglio a Monticelli conquista la vetta più alta del podio con Aresi, Peverata, Zanni e Boccalari, seguiti in seconda posizione dal Motoclub Costa Volpino e la Scuderia Presolana Enduro.

Appuntamento per il 20 giugno ad Alba per il terzo atto della stagione 2010 grazie all’organizzazione al Motoclub 100 Torri Alba.