Fuoristrada

Europeo Trial ancora in Italia

Dopo Arco, si corre a Luserna San Giovanni. Occhio a Tournour

Torna dopo tre mesi il Campionato Europeo Trial e ancora una volta sarà l’Italia ad ospitarlo. Dopo la tappa inaugurale di Arco (TN), sabato e domenica a Luserna San Giovanni (TO) andrà in scena il secondo e terzo round.

Organizzatore dell’evento sarà il Moto Club Alpi Ovest, che tra gli altri vedrà scendere sulle zone Gianluca Tournour – vincitore della prima prova -, il suo primo inseguitore Steven Coquelin e lo spagnolo Francesc Moret, solitamente impegnato anche nell’Italiano Trial Outdoor. Ma attenzione anche a Charles De Caudemberg, leader della World Cup, la categoria del mondiale dedicata ai giovani.

Assenti due pedine importanti per i colori azzurri come Gabriele Giarba per infortunio e Matteo Poli per le note vicissitudini, quindi gli italiani più accreditati per buoni risultati nella classe regina (la Champion) saranno Francesco Cabrini – che si sta comportando bene nell’italiano – e Pietro Fioletti da cui è lecito aspettarsi un bell’Europeo in Piemonte. Francesi, norvegesi e tedeschi vorranno essere i migliori nella categoria Junior, ma dopo l’ottimo quarto posto di domenica nel Trial Outdoor a Montecresetese, le quotazioni di Luca Corvi (Scorpa) sono salite. La possibilità di stare in zona punti va anche a Michele Andreoli, Carlo Minot e Manuel Copetti.

Il riassunto del primo round

 

Al via anche le due categorie International. Ad Arco nella 1 Andrea Panteghini aveva perso a causa dei passaggi a zero contro tedesco Thomas Muller, mentre nella International 2 il trio azzurro composto da Mattia Petronio ,Stefano Reigl ed Emiliano Bisogno occupa i primi tre posti. Nella Over 40 Walter Feltrinelli non aveva lasciato scampo agli avversari nel primo round: cercherà di ripetersi anche a Luserna San Giovanni.