Fuoristrada

Enduro MajorA Ponte Nossa il 4° Round

 Nel fine settimana andrà in scena a Ponte Nossa (BG) il penultimo appuntamento della stagione con i protagonisti dell’Enduro Over33.

Il 6 aprile scorso, tra le colline marchigiane, il Campionato italiano Major si apprestava ad affrontare il via ufficiale della stagione 2014. Dopo le Marche, è stata la volta del Veneto, con il secondo round di Arsiè, per poi trasferirsi lo scorso 8 giugno in provincia di Pescara per il giro di boa, fino a giungere al quarto e penultimo atto stagionale.

Al via ci saranno 222 atleti, mentre l’organizzazione è affidata alla Scuderia Ponte Nossa. Location dell’evento sarà il tracciato di 60 km realizzato a Ponte Nossa, che domenica determinerà i vincitori del quarto round 2014.

Poco dopo il via, i conduttori in gara si sfideranno nella prova in linea ricavata da un sentiero, con una parte finale sviluppata all’interno della Pista Scalvina, un circuito di Enduro ottenuto in comodato d’uso dalla comunità montana dal fondatore della Scuderia Ponte Nossa, Giacomo Manzoni nel 1982. Dopo un tratto in mulattiera si giungerà nei pressi dell’Estrema, ricavata nel sottobosco e caratterizzata da passaggi molto lenti e tecnici. Segue un altro breve trasferimento, prima di affrontare il Cross Test, sviluppato su un ampio prato dagli amici del Motoclub Vertova. Con il C.O. di assistenza, si conclude il primo, impegnativo, settore, che lascia così spazio alla seconda parte di gara caratterizzata da circa 40 km di percorso tra mulattiere tecniche e guidata, e tratti di asfalto, che riaccompagneranno gli atleti a Ponte Nossa per la conclusione del giro.

La classifica a punti vede alternarsi classi dominate da un solo pilota, e categorie dove i protagonisti si danno battaglia a suon di gas, come la UltraVeteran che vede Remo Fattor (Husqvarna 350 4t – Norelli BG)  ai vertici con soli due punti di vantaggio su Sergio Bazzurri (Honda 450 4t – Ragni F.), o la SuperVetern, dove il distacco è ancora più sottile, con una sola lunghezza a separare Lucio Chiavini (Beta 350 4t – Ragni F.) da Aldo Buccheri (Yamaha 250 4t – Alassio). Più importante il divario con i terzi classificati di entrambi le categorie. Sul gradino più basso del podio della UltraVeteran troviamo Maurizio Cecconi (Yamaha 450 4t – Norelli BG), mentre su quello della SuperVeteran c’è Fabio Benetti (Husaberg 250 4t), entrambi con 42 punti.

Con tre vittorie su tre gare disputate, al comando della Veteran troviamo Roberto Cesari su KTM 300 2T del Motoclub Sebino, che precede con 15 lunghezze di vantaggio Mario Sanino (Honda 250 4t) e Enzo Michelis (Husqvarna 250 2t). Anche nella Master1, il pioniere nella categoria, Daniele Tellini (KTM 250 4T TNT Corse), si trova con un punteggio pieno, davanti al neo sposo Maurizio Casartelli (Honda 250 4t) e Maurizio Lenzi (KTM 125 2T), entrambi a 47 pt.

Cinquantasette sono i punti conquistati dal leader della Master2 Angelo Maggi (Husqvarna 350 4t – Norelli BG), attualmente primo della categoria davanti a Christian Natta (Beta 400 4t) e Carmelo Mazzoleni (KTM 350 4T – Norelli BG), mentre nella Master3 nelle prime tre posizione della categoria troviamo Federico Mancinelli (KTM 500 4t), Davide Dall’Ava (KTM 500 4T – TNT Corse) e Luca Politanò (Husqvarna 300 2t).

Passando alla Expert, nella X1 la testa della classifica è guidata da Luca Uccellini (Honda 250 4t), seguito da Davide Di Gregorio (Suzuki 250 4t) e Matteo Rossi (Honda 250 4t). Roberto Bazzurri (Beta 350 4t – TNT Corse) è il leader della Expert2 davanti a Pierluigi Surini (Beta 350 4t – Sebino) e Massimiliano Luzi (Honda 450 4t), mentre nella Expert3 entusiasmante stagione per Guido Chiavelli (Husqvarna 300 2t), Giampiero Granocchi (KTM 300 2T) e Marco Feltracco (KTM 500 4T), che stanno animando la classe con battaglie effervescenti.

Nella squadre, a guidare il campionato con 174 pt il Motoclub Ragni Fabriano, seguito dal Motoclub Sebino e dal Norelli BG, mentre tra i Team in prima posizione troviamo il TNT Corse.