Fuoristrada

Enduro: il Major sbarca a Bardi (PR) per la 4^ prova

Ad una settimana dalla tappa di Terni del tricolore Major, i nostri alfieri over33 sono pronti a darsi nuovamente battaglia nei pressi della località parmigiana di Bardi, con l’organizzazione del Motoclub Bobbio.
Gli oltre 300 iscritti alla prova emiliana saranno chiamati a sfidare, domenica 3 luglio a partire dalle ore 8.30, un percorso di circa 50 km, da ripetere per tre volte e dove saranno disposte all’interno due prove speciali. Una volta partiti i conduttori si troveranno lungo il percorso la prova fettucciata, lunga circa 4 chilometri e caratterizzata da un pratone e sottobosco, mentre, dopo aver effettuato il consueto C.O., ci sarà la prova in linea ad attendere i piloti presenti. 5000 metri circa tra sottobosco e sentiero saranno affrontati prima di fare rientro al paddock per il termine del giro.
Il tutto sarà coordinato dagli uomini del Moto club Bobbio, assieme alla preziosa collaborazione del gruppo “I Desperados” di Bardi, i quali vi attendono numerosi sabato sera presso la sede dell’Assistenza Pubblica della città per la consueta Tortellata di San Giovanni, festa in onore del Santo dove verranno serviti i Tortelli, specialità della zona.

Passando alle classifiche di campionato nella Elite primato per Attilio Pignotti su Hm Honda, seguito da Roberto Bazzurri (Husqvarna), assente a Bardi, e Alessio Paoli (HM Honda) che sfideranno a Bardi altri tre campioni italiani che rispondono al nome di Oscar Balletti (Beta), Alessandro Botturi (Gas Gas) e la giovane promessa Gianluca Martini (Beta).

Corsa solitaria per il momento nella Expert1 per Massimiliano Siragusa (KTM TNT Corse) con un en plein di tre vittorie su tre prove disputate, inseguito a 60 lunghezze da Paolo Bertorello (KTM). Marco Franceschetti (Suzuki) occupa attualmente la terza posizione. Vogliamo ricordare che nella prova di Terni Siragusa ha rifilato un secondo e mezzo a Bertorello, e non un minuto e trenta come da noi erroneamente segnalato.
Nella Expert2 Fabio Occhiolini (Yamaha Macota TNT Corse) guida la classe precedendo Marco Feltracco (KTM) che lo osserva a soli 5 punti di distacco, mentre il terzo posto è al momento nelle mani di Roberto Cesareni (KL Kawasaki). Nelle prime tre posizione della Expert3 troviamo coloro che hanno occupato rispettivamente ad ogni gara la medesima posizione: primo posto per Pierluigi Surini su HM Honda del Team Full Bike, secondo per Fabrizio Hriaz (Fantic Motor) e terzo per Giampiero Granocchia (KTM).

Primato nella Master1 passato nella mani di Pablo Peli (Yamaha) dopo il ritiro domenica di Mirko De Felice (KL Kawasaki), attualmente terzo a 11 lunghezze di distacco dallo stesso Peli, mentre la seconda piazza è occupata da Giorgio Alberti (HM Honda) con 53 punti. Giuseppe Gallino in sella alla sua KTM è al comando della Master2 seguito da Angelo Maggi (HM Honda MTG Team) e Ivano Giordano (Beta).
Nella Master3 son ben 4 i piloti raggruppati in soli 6 punti: in testa alla classe troviamo Davide Dall’Ava (KTM) a 50 lunghezze, con Riccardo Giannettoni (KTM) a 48 lunghezze, Glauco Ciarpaglini (Beta Rossi Moto) a 45 e Carmelo Mazzoleni (KTM) quarto a 44 punti.

Tripletta di vittorie nella Veteran per Osvaldo Armanni (HM Honda Full Bike Team), mattatore della classe, seguito da Giancarlo Moscone (HM Honda) e Renato Pegurri (KTM), rispettivamente in seconda e terza posizione, mentre nella SuperVeteran Angelo Signorelli (Yamaha MTG Team) guida la categoria dopo aver conquistato tre medaglie d’oro nelle tre prove precedenti. La seconda piazza è occupata al momento da Remo Fattori (KTM BG Norelli), con Gualtiero Brissoni (Husqvarna RSMoto) terzo.
Tra le squadre vetta più alta del campionato per il Moto club Sebino, seguito dal Costa Volpino e dal BG Norelli, mentre il Full Bike R.T. è al comando dei Team Indipendenti precedendo il TNT Corse e l’MTG Team.