Fuoristrada

Charlier conquista il day1 degli Assoluti d’Italia a Carsoli

 

E’ stata una giornata impegnativa e faticosa a Carsoli, in provincia de L’Aquila, dove oggi si è svolta la sesta prova degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia Maxxis 2017. Ma è stata anche una giornata ricca di adrenalina, con Christophe Charlier, Alex Salvini, Thomas Oldrati, Deny Philippaerts e Brad Freeman protagonisti di una bella battaglia per la conquista del primo posto assoluto.

A spuntarla a fine gara è stato il pilota corso Christophe Charlier che vince così il day1 degli Assoluti d’Italia Maxxis a Carsoli nonostante un braccio ancora dolorante dal GP d’Italia di Spoleto. L’alfiere Husqvarna è stato in lotta per gran parte della gara con Alex Salvini e Brad Freeman, con il pilota del team Beta Boano costretto a rinunciare alla battaglia per la vittoria per qualche errore di troppo.

I riflettori si sono così spostati su Charlier e Salvini che, oltre alla lotta per la conquista della vittoria odierna, sono i due maggiori pretendenti al titolo nazionale assoluto 2017 che li vede ora separati da sei lunghezze. Bella prestazione anche di Thomas Oldrati (Husqvarna BBM) e Deny Philippaerts (Beta Boano), in battaglia sia per la conquista del terzo posto assoluto sia per la vittoria della classe E3. Ad avere la meglio dopo 12 speciali è stato il poliziotto Thomas Oldrati che fa sua anche la categoria davanti a Philippaerts e Micheluz (Husqvarna Diligenti).

La E2 va a Alex Salvini (Beta) con Manuel Monni (TM Racing) al secondo posto e Giacomo Redondi (Honda Redmoto) al terzo, in difficoltà oggi a Carsoli. Qualche problema anche per Rudy Moroni (KTM Farioli) che conclude quarto nella E1, classe vinta da Davide Guarneri (Honda Redmoto) che allunga così in campionato portandosi a più dodici sull’alfiere KTM. Piazza d’onore oggi per Gianluca Martini (Suzuki), secondo a soli tre secondi da Guarneri, mentre sul gradino più basso del podio sale Oscar Balletti (Husqvarna Osellini).

Passando ai giovanissimi, nella Youth nulla da fare per gli avversari di Andrea Verona (TM Team Satellite Enduro). Il pilota TM nonostante un mano ancora in fase di recupero dopo la frattura di tre settimane fa vince con oltre due minuti su Claudio Spanu (Husqvarna Osellini) e Ramon Bregoli (KTM). Nella Junior primo posto per Davide Soreca (Honda Redmoto), con Matteo Cavallo (Beta Boano) secondo e Matteo Pavoni (KTM Farioli) terzo, protagonisti per tutta la giornata nelle posizioni di vertice.

La stranieri è affare di Christophe Charlier. Dietro al francese terminano Brad Freeman e Mike Brown (Husqvarna JET), mentre Daniel Sanders (KTM Farioli) è stato costretto a ritiro per una botta alla spalla. Per la Coppa FMI vincono Ramon Bregoli (E1) e Paolo Lucci (KTM Entrophy – EO), mentre tra i Motoclub e i Team Indipendenti fanno loro la prima posizione il Motoclub Sebino e il Team Osellini.

Nella Coppa Italia, il mattatore di giornata è stato Marco Bologna su TM che si aggiudica sia l’assoluta che la Junior, mentre Adriano Bellicoso (KTM), Antonino Arcuri (Husqvarna), Matteo Ferrari (KTM) e Cristina Marrocco (KTM) conquistato rispettivamente le classi Cadetti, Senior, Major e Lady.

Per il Trofeo Airoh Cross Test, nello splendido fettucciato situato in località Oricola, il più veloce è stato Charlier, primo davanti a Guarneri e Monni. Davide Soreca è invece l’uomo extreme di Carsoli; il pilota Honda segna il miglior tempo nella prova X-CUP Maxxis-Galfer mettendosi alle spalle Freeman e Philippaerts.

Domani, domenica 4 giugno, partenza fissata sempre per le ore 8.30 con i piloti della Coppa Italia che affronteranno, come oggi, tre giri con due prove speciali (Cross Test ed Enduro Test), mentre per gli Assoluti d’Italia le speciali da affrontare saranno tre (Cross, Estrema e Linea) per tre giri e mezzo; all’ultimo passaggio infatti non si farà l’Enduro Test.