Fuoristrada

Assoluti Enduro: Ahola si ripete davanti ad Albergoni e Meo

Il finlandese autore di una doppietta in terra maceratese batte nuovamente Simone Albergoni e l’italo-francese Meo. Doppiette in tutte le classi con Oldrati (125), Belometti (250 2T), Balletti (450), Mossini (500).

Grande lavoro di equipe per il Moto club Amatori Fuoristrada Sibillini che ha approntato davvero una bella gara, grazie anche all’aiuto dei moto club Club Artiglio, Sorci Verdi e Camerino. Il presidente del Moto club organizzatore, nonché direttore di gara, Maurizio Belli, ha svolto un lavoro egregio, ma ormai bisogna ammettere che la provincia di Macerata e le Marche stesse hanno abituato bene, per non dire viziato, il mondo dell’enduro. Gara disputata in tre giri per un totale di nove prove cronometrate con un rovente sole ad intensificare la fatica degli eroici protagonisti di questa sesta giornata stagionale di un campionato che vede prendere il largo i tre soliti A.A.A., Ahola, Albergoni e Antoine…Meo, nell’ordine. Un podio che rispecchia l’assoluta applaudita ieri e scandita dalla dolce voce di Elisabetta Caracciolo con il finlandese di Jolly Racing che prende il largo in graduatoria in attesa della prossima e penultima tappa che si terrà sabato 04 e domenica 05 luglio a Carsoli (AQ) che potrebbe rivelare i primi titolati della stagione 2009.

CLASSE 125 2T – podio fotocopiato nell’ottavo di litro con il super tifato Thomas Oldrati (KTM Farioli) che va ad imporsi per l’ennesima volta su Roberto Bazzurri (Husqvarna) velocissimo nelle contropendenze del cross-test ed il giovane Jonathan Manzi (CH Husqvarna).
CLASSE 250 2T – stessa situazione nella quarto di litro con i primi tre posti riconfermati anche in gara 2 vale a dire Alex Belometti (KTM Farioli) che va a precedere il marchigiana Luca Cherubini ed il piacentino Paolo Bernardi (Husqvarna). Niente da fare per Michael Pogna costretto al ritiro per il riacutizzarsi del dolore alla caviglia distorta ieri e stop forzato anche per Nicolas Deparrois che ha picchiato il ginocchio sinistro contro un albero. Davvero una trasferta da dimenticare per Gas Gas costretta a rinunciare dopo lo spagnolo Figueras Rovida fratturatosi ieri la spalla anche al francese. Roberto Rota porta un po’ di gioia agli uomini di Claudio Favro con l’ottimo 4° oggi.
CLASSE 250 4T – nulla da fare per Alessio Paoli (HM Honda Team 2P) ed il ligure di KTM Iron Team Maurizio Gerini costretti a respirare la polvere del veloce poliziotto di Spirano risultato davvero irraggiungibile per i due inseguitori che giungono rispettivamente secondo e terzo.
CLASSE 450 4T – continua a Oscar Balletti (HM Honda Jolly Racing) a macinare vittorie, la sesta consecutiva per lui, mentre la lotta alle sue spalle vive un altro capitolo con Alex Zanni (HM Honda Daihatsu Terios) che non riesce a difendere il suo secondo posto agguantato per due miseri secondi da Fabrizio Dini (Beta Boano).
CLASSE 500 4T – vola come un siluro Fabio Mossini (HM Honda Jolly Racing) ed il suo quarto assoluto lo avvalora, tanto da rifilare gli avversari ad oltre un minuto. Riscatto compiuto per il campione in carica Alex Botturi (KTM Iron Team) dopo la penalizzazione di ieri che lo ha relegato fuori dal podio, ottimo secondo oggi seguito dal trevigiano Maurizio Facchin (HM Honda Daihatsu Terios) che sale doppiamente sul terzo gradino davanti a Mirko Gritti (Beta Boano) rallentato dalla caduta in estrema prima ed in linea poi.     
                                                        
Doppietta tra le squadre per la compagine piacentina del Trial David Fornaroli che ha preceduto nuovamente G.S. Fiamme Oro e Intimiano Noseda, mentre per i team indipendenti il Daihatsu Terios Team ha accusato il dominio di Iron Team.
 
Nella Coppa Italia, prima doppietta stagionale nella classe Cadetti per Ivan Boezi (KTM) finito davanti a Luca Spinelli e Andrea D’Ambrosio. Trasferta da dimentica per Nicolas Pellegrinelli che saluta Pievebovigliana con un doppio ritiro per noie meccaniche alla sua HM 50 cc. Nella classe Junior secondo trionfo per il toscano Steven Brizzi (HM Honda Cavallini) che va a precedere Andrea Bassi e Alessandro Letey. Nella Senior è ancora Fausto Vignola (HM Honda) ha primeggiare mentre tra i Major oggi è Matteo Zoppas (Husqvarna) ad imporsi sul corregionale Simone Zanon (Yamaha).
var addthis_pub=”federmoto”;