Moto d'Epoca

2.a tappa dell’Italiano Regolarità a San Severino Marche

L’inizio di aprile ha ospitato la seconda tappa dell’Italiano regolarità a San Severino Marche.


Con l’organizzazione del Moto Club Settempedano, oltre centoquaranta piloti si sono confrontati su un percorso duro ma affascinante e che ha gratificato tutti o quasi, anche coloro che hanno pagato pegno con un ritiro.


Base al Crossdromo San Pacifico, il plotone dell’Italiano Regolarità si è snodato nella splendida natura marchigiana con una classifica finale che ha visto volti noti e meno noti prendere le redini della situazione. Veloce come sempre Valerio Signorelli, per lui vittoria nella A1 cosi come per Stefano Perani nella A2. Melli, Murer e Oriboni si aggiudicavano quindi il primato rispettivamente nella A3, A4 e A5 mentre per Alessandro Brunino ancora un alloro nella B1.


Vittorioso pure Giuseppe Signorelli nella B2, la B3 era appannaggio del padovanao Rossolato. Nelle varie classifiche della C, si segnalavano quindi Marco Labanti, Daniele Meroni, Mario Valsecchi, Ivan Signorelli, Gualtiero Brissoni ed il velocissimo Matteo Rubin, dai recenti trascorsi internazionali di tutto rilievo mentre Tonielli vinceva nella D1, Feltre nella D2, Viviani nella D3, Rota nella E1, Oriboni nella E2. Per il Testori spazio a Giulietti che andava forte anche nei confronti dei più esperti rivali.


Ultima nota sulla classifica a squadre dove Brissoni – Gritti – Oriboni e Murer portavano alla vittoria il Grumello andando cosi a festeggiare i sessantenni del campione Gritti. Seconda la squadra della marca Trevigiana, terzo gradino del podio per il Careter.


Prossimo appuntamento per la regolarità gruppo 5 a Gorizia con il Moto Club Pino Medeot.