Moto d'Epoca

Trial d’Epoca a Luserna

Più forti della pioggia, i 70 partecipanti alla erza e quarta prova del Campionato Italiano Trial d’Epoca si sono sfidati sabato 28 e domenica 29 maggio a Luserna San Giovanni (TO).

Il percorso di oltre 15 km, utilizzato per il Campionato Europeo l’anno passato e giudicato anche dal Corpo Forestale di impatto ambientale molto contenuto, è stato compiuto con discreta disinvoltura dai piloti partecipanti, impegnati nelle 12 Zone Controllate da ripetersi due volte. La pioggia della notte ed al primo giro della gara della domenica ha reso le zone più scivolose, costringendo i piloti a qualche penalità in più rispetto a quelle del sabato: lungo e vario il trasferimento, simile a quello utilizzato negli anni ‘70. La gara era anche aperta ai possessori di moto moderne, ai quali però non venivano assegnati punti per il Campionato. Ben sei le categorie in ogni giorno di gara: 4 per le moto classiche iscritte al campionato e 2 per quelle moderne. Delle 12 zone no-stop previste lungo il percorso, la metà sono state tracciate vicinissime alla partenza, ovvero presso gli Impianti Sportivi del Luserna Calcio, in modo che gli spettatori potessero agevolmente seguire le evoluzioni dei protagonisti. Tre i percorsi in ogni zona: uno bianco facile per le categorie Pre’77 e Gentleman, uno contrassegnato dalle porte gialle, di media difficoltà, per la categoria Clubman ed uno per piloti Expert di colore verde.

Nella categoria Pre ’77, Bruno Landra ha vinto in entrambi i giorni in sella ad una Bultaco, davanti il sabato a Molteni e Gatti, mentre la domenica era Gatti a precedere Molteni. Stesso vincitore nei due giorni anche per la categoria Gentleman: Claudio Baldan su Fantic. A completare il podio del sabato, Diemmi e Aime, mentre la domenica il terzo posto è stato di Giacobazzi. Nella categoria Clubman, Aldo Allione su Bultaco ha fatto il vuoto al sabato davanti al regolare Milan e al rientrante Molinaro; domenica di gloria per il “rookie” Garzetti su Fantic che ha preceduto Milan (Honda) e Magni (Fantic). Nella categoria Expert, trionfi di Augusto Balossi (Garelli) e Mario Bernardini (Honda) e buon terzo in entrambi i giorni Maurizio Vietti Violi (Swm). Tra le moto moderne nella classe Open Clubman, Ezio Salente di Giaveno ha vinto in entrambi i giorni. Nella Open Expert, trionfo di Luca Destro sabato e Marco Marchisio domenica.