Fuoristrada

TRENTINO – Premiati i Campioni del Trentino

E’ Luca Borz, sedicenne di Campodenno, il pilota trentino dell’anno. Lo ha premiato il presidente della Federazione Motociclistica Provinciale Giorgio Endrizzi sabato sera all’Auditoriun Melotti presso il Mart di Rovereto in occasione della tradizionale Festa del Motociclismo.

La giovane promessa delle ruote artigliate, si è particolarmente messa in mostra nell’ultima stagione vincendo il titolo assoluto e under 21 della classe MX2 e partecipando con buoni risultati ai campionati italiani e triveneti. Il 2008 sottolinea Endrizzi, è stata ancora una volta una annata ricca di soddisfazioni per il nostro movimento, che ha incrementato i soci portandoli a 2100 dei quali 512 con licenza agonistica. Per quanto riguarda le manifestazioni organizzate durante la stagione sono state ben 32.
 
La Festa di Rovereto è stata anche l’occasione per presentare un appuntamento irridato che si svolgerà fra tre settimane in Trentino. Si tratta di una prova di campionato del mondo di Motoslitte che andrà in scena il primo marzo sull’altipiano di Lavarone grazie alla regia organizzativa del moto club Tenno. Torna cosi in provincia un manifestazione da cingoli artigliati dopo tanti anni di silenzio. Endrizzi ha pure ricordato il Vice presidente Fmi, Alberto Morresi ed il Direttore di Gara internazionale trial Aureliano Rancan grandi sportivi oltre che amici recentemente scomparsi.
 
Nel parterre delle autorità, presenti il vice sindaco di Rovereto nonche Assessore allo Sport Cristian Sala, il Presidente del Coni Provinciale, Giorgio Torgler, i Consiglieri Federali Andrea Mascarin ed Ivano Zatta, il Presidente del Core Veneto Luigi Favarato ed il Delegato della provincia di Bolzano, Marco Bolzonello, e lo sportivissimo Gianni Marangoni sponsor di tante moto club Trentini.
 
La lunga carellata dei premiati ha visto sul palco Matteo Bleggi, velocista del moto club Rallo, vincitore del Trofeo della Montagna nella classe 125, quindi il veterano del Moto club Pippo Zanini, Ivo Arnoldi, che ha centrato un ottimo settimo posto nel mondiale Endurance. Doppio titolo italiano ed europeo per Leonardo Pilati del Vespa club Rovereto che è stato il trascinatore nella conquista del Trofeo Continentale per squadre di Club. Il palcoscenico l’hanno però conquistato il folto gruppo di minicrossisti ( ben 52 tra trentini ed altoatesini). Su tutti Francesco Ciola, Stefano Odorizzi, e Nicola Bertuzzi, i quali oltre a vincere le rispettive categorie nel regionale hanno occupato il podio nel piu combattuto Campionato triveneto. Anche nel settore femminile le buone affermazioni non sono mancate. Erika Burioli del Pippo Zanini, è risultata la prima donna nel Rally Marathon, mentre Gloria Decarli ( sabato in viaggio di nozze ) è giunta seconda nel campionato italiano motocross, per concludere con Sara Trentini, del Moto club De Tisi, che ha ottenuto il terzo posto nel tricolore trial. Sono stati poi premiati i vincitori del Campionato regionale di Motocross, trentino Trial e trentino Enduro.
 
In conclusione Endrizzi ha voluto lanciare un appello affinche anche in Trentino possa nascere un centro polifunzionale per le attività motoristiche delle due e quattro ruote, gia molte volte richiesto.