Mototurismo

Transitalia Marathon. Massimo entusiasmo

Partenza sotto la pioggia battente di Rimini, giovedì 1 ottobre, per la Transitalia Marathon. Alla manifestazione, dopo le istruazioni dell’organizzatore Mirco Urbinati, hanno preso il via 115 motociclisti, dopo le O.P. e il briefing , con le ultime dettagliatissime istruzioni date da un Mirco Urbinati. In rappresentanza della FMI, Mario Alberto Traverso (Responsabile del Settore Turismo), Antonio Assirelli (Coordinatore del Settore Motorally che ha ricordato le origini illustri di questo evento con il mitico Rally del Titano)  e il Vice Presidente Giovanni Copioli, starter d’eccezione. Apripista altrettanto eccezionale, il dakariano Roberto Boano, che ha fatto il paio con Bruno Birbes (su di una Moto Guzzi da lui allestita).

Prima tappa resa difficile dalle condizioni meteo sino a Pietralunga (PG); poi ,il giorno successivo, tappa più lunga ma meno avversata dalla pioggia con salita ai Monti Sibillini, passaggio a Norcia e arrivo trionfale a Leonessa (RI),in provincia di Rieti. I partecipanti sono stati accolti spettacolarmente dall’intero paese, dai fuochi artificiali e dall’ottima organizzazione del Moto Club Leonessa, che ha coinvolto Autorità, Forze dell’Ordine e cittadinanza.

In questa manifestazione l’entusiasmo è massimo: l’atmosfera che si respira è quella della vera aggregazione e della passione che aiuta a superare ogni difficoltà, e poi il parco-moto è veramente di rilievo con, tra le altre, BMW GS, Honda Africa Twin, KTM nei vari modelli.

Oggi, ultima tappa, la più difficile, con meta finale Campo Imperatore (AQ) sul Gran Sasso. Poi, grande festa conclusiva.

Clicca qui per visualizzare il percorso