Mototurismo

Stelvio International: sono tornati i grandi numeri

5000 motociclisti si sono ritrovati allo storico raduno

E’ tornato grande, anzi, grandissimo il Motoraduno Internazionale dello Stelvio con una presenza nei quattro giorni di 4937 motociclisti regolarmente iscritti. La salita al Passo dello Stelvio riservata alle moto ha regalato grandi emozioni ai partecipanti e la parata delle luci del sabato sera è stata spettacolare.

Soddisfazione quindi per il Moto Club Stelvio International, per i tanti giovani collaboratori e per il suo presidente Marco Muscetti; per l’economia della Alta Valtellina , con gli esercizi pubblici impegnati a soddisfare le esigenze dei radunisti e per la FMI, che ha ritrovato in questa edizione del raduno, la vitalità di quelle passate. Inoltre la collaborazione con le grandi Case del settore motociclistico ha trasformato questo evento in una mostra a cielo aperto, in cui chi lo ha voluto ha potuto provare le moto. Da ultimo, ma l’ordine è casuale, vorremmo citare i tour turistici nella Valle e sui passi tra Italia,Svizzera ed Austria ,importante valore aggiunto al turismo motociclistico.

La manifestazione è stata vinta da un club piemontese, il Bisko Stefano Doria di Chivasso, a pari punti con il secondo classificato, il Moto Club Città di Riccione; terzo d’eccezione il Moto Club Rossano Calabro. Per i club lombardi, grande performance del Moto Club Erba, davanti al Moto Club Prorace di Carbonate; terzo classificato il Moto Club Arosio. E intanto si sta già lavorando per l’edizione 2016.