Fuoristrada

Selezionati i Piloti di Interesse Nazionale Motocross per il 2012

Il Settore Tecnico Federale FMI, ha diramato la lista dei 30 Piloti (10 MX U17, 10 MX85 e 10 MX65) di Interesse Nazionale Motocross 2012 decretata dopo il collegiale di selezione svoltosi gli scorsi 30-31 ottobre e 1° novembre al crossodromo Monterosato di Fermo.
Quello del Monterosato, così come già successo nel 2010, è stato un momento importante per l’attività di crescita dei giovani piloti italiani che sono stati seguiti e visionati da 8 Tecnici Sportivi dello staff  Nazionale Motocross FMI coordinati dal Direttore Tecnico Thomas Traversini.
I tecnici sono stati suddivisi in quattro gruppi da due, così da permettere ad ognuno di visionare tutti i piloti partecipanti, rendendo ancora più obiettiva la scelta dei ragazzi che proseguiranno il percorso formativo stabilito dal Settore Tecnico per l’Attività di Formazione e Sviluppo del Talento.
I 30 piloti scelti, oltre ad usufruire del programma annuale di allenamenti, potranno partecipare all’assegnazione di 16 borse di studio (5 per l’MX65, 5 per l’MX 85, 3 per la MX250 e 3 per la MX125) ideate appositamente come supporto e stimolo alla partecipazione dell’attività agonistica oltre confine (Campionati Europei di categoria).
I Collegiali di allenamento (sia atletico che in moto) però, non saranno ad uso esclusivo dei PIN, ma saranno allargati ai così detti ‘Piloti Affiancati’, ovvero quei piloti non scelti nella rosa dei 30 PIN ma che, si sono dimostrati meritevoli di ulteriori ‘attenzioni’ durante l’arco della stagione.
Il lavoro del Settore Tecnico non consoce soste ed è già previsto il primo incontro di lavoro per il 26 e 27 novembre, sempre a Fermo.

Thomas Traversini (Direttore Tecnico Motocross): “Ringrazio tutti per il grande lavoro che è stato svolto. Il collegiale è riuscito molto  bene, è stata dura, ma siamo rimasti molto soddisfatti. Volevo ringraziare i tecnici che sono venuti a fare il loro lavoro e l’hanno fatto al meglio. Sono molto contento del lavoro di selezione che è stato il più obiettivo possibile anche grazie al contributo dei cronometristi presenti. Vorrei rimarcare i punti interessanti dell’iniziativa ovvero le assegnazioni delle borse di studio per i piloti più meritevoli tra quelli del gruppo scelto e la possibilità di affiancare anche, nel proseguo della stagione, piloti che non sono stati scelti per il PIN, ma che si dimostreranno meritevoli nell’arco della stagione, cosa che capita spesso, soprattutto per le classi minori come la 65 e la 85 dove la giovanissima età dei partecipanti porta a sviluppi positivi anche nell’arco di pochi mesi. Per permettere quindi a tutti di proseguire lo sviluppo e la formaizone sportiva, dirameremo una vera e propria rete di scouting”.

Scarica qui la lista dei 30 PIN