Moto d'Epoca

Rivive il Circuito Motociclistico Fossanese

Fossano non è soltanto la città del motoraduno. La passione per le due ruote ha radici ancora più profonde. Era il 1926 quando nella città degli Acaja, antichi Principi della zona, prese il via la prima edizione di quello che allora era il Trifoglio fossanese (gara motociclistica a cronometro per dilettanti e campioni) che si correva sulle strade comunali andando a toccare anche Genola e Levaldigi. Qualche anno più tardi il percorso divenne interamente cittadino e anche il nome cambiò in “Circuito motociclistico Città di Fossano”.

Quel circuito che fu fiore allʼocchiello della città fino al 1952 torna a vivere. Sabato 6 e domenica 7 giugno la prima rievocazione storica “13° circuito motociclistico città di Fossano” (Leggiil programma). Un evento che vede in prima linea il Motoclub fossano con la collaborazione del Comune di Fossano, ATL Cuneo e della Federazione Motociclistica Italiana. Ospite dʼonore di questo rinato Circuito sarà il vincitore della gara di quel lontano 1952: Paolo Campanelli, classe 1931, che percorrerà lo stesso circuito che lo vide trionfatore assoluto.

Il programma inizia sabato mattina con lʼarrivo dei motociclisti in piazza Diaz e relativa iscrizione dei veicoli storici nel pomeriggio, che resteranno in mostra per tutta la giornata nei paddock adibiti per lʼoccasione. Alla sera cena e festeggiamenti ricorderanno anche lo spirito goliardico della manifestazione. La rievocazione storica in circuito chiuso al traffico si svolgerà domenica 7, a partire dalle ore 9.30 fino
alle 12,30, per poi riprendere alle 14.30 fino alle 17,30 circa. Sia al mattino che al pomeriggio ogni categoria girerà sul circuito per dieci minuti: non si tratterà di una competizione ma di una vera e propria sfilata dove i partecipanti avranno lʼoccasione di mostrare ai Fossanesi la bellezza e lʼeleganza delle motociclette storiche. La partenza sarà in viale delle Alpi, davanti al carcere, e il tracciato proseguirà lungo
il viale, svoltando in corso Colombo e via Galileo Ferraris, per avanzare in corso Trento, girerà poi in via Stadio per immettersi sul viale Regina Elena, dove, svoltando alla rotonda dellʼex peso pubblico (davanti alle scuole medie) e fiancheggiando il bastione, ritornerà in viale delle Alpi. Per tutta la durata della manifestazione piazza Diaz sarà aperta ai visitatori.

Nello spirito della tradizione, lʼevento vuol essere allo stesso tempo ricordo e riscoperta del florido passato fossanese, e opportunità per far conoscere la nostra città ai numerosi appassionati che accorreranno per lʼoccasione.

Un poʼ di storia…
Un glorioso passato quello del Circuito motociclistico di Fossano che inizia il 13 maggio 1926, la competizione viene denominata Trifoglio Fossanese in quanto il percorso si snoda tra le città di Fossano, Genola e Levaldigi. La gara si suddivide in tre categorie: esperti, aspiranti e gentleman (corridori già affermati nel panorama motociclistico dellʼepoca). I partecipanti vengono divisi in 5 batterie, con partenza scaglionata a distanza di un minuto, il percorso di 20, 35 km ripetuto sette volte, il cronometro decreta il vincitore con il miglior tempo assoluto. La competizione si svolge con qualsiasi condizione meteo; per aspiranti ed esperti è prevista una categoria unica fino a 500 cc, mentre per i gentleman le categorie sono due: fino a 350 cc e a 500 cc. Lʼiscrizione parte da £ 50 per arrivare a £ 80. La partenza avviene a
motore spento alle ore 14,30, non sono previsti rifornimenti se non nei box adibiti per lʼoccasione lungo il percorso. Il miglior tempo cronometrato stabilisce il vincitore per ogni categoria: i premi in denaro ammontano a £ 600 per il vincitore delle categorie aspiranti ed esperti, mentre ai gentleman sono riservate medaglie dʼoro ed argento. Un premio a parte viene dato anche alla società che riesce a vincere il circuito per tre volte di seguito. I membri del comitato, così come il presidente e i commissari di gara sono tutti fossanesi; inoltre nei depliants dellʼepoca si riconoscono tra gli sponsor nomi importanti del passato Fossanese come Negabra, Fidas dolciumi e le fonderie Manfredi Bongioanni. Alla quarta edizione (1938), la competizione vede una svolta importante, passando da Trifoglio Fossanese a Circuito motociclistico città di Fossano, il tracciato si snoda allʼinterno della città e viene inserita nel programma del maggio Fossanese. Oltre ad essere orgoglio cittadino, la gara diventa anche il riferimento per lʼapertura del campionato motociclistico Nazionale. La partenza si sposta sul viale Bra, si prosegue su piazza dʼArmi e via S.Michele, per un totale di 3 km. Il centro cittadino viene chiuso al traffico per due giorni, per permettere ai corridori di svolgere in sicurezza la competizione, ma vengono istituite delle passerelle in legno che permettono ai fossanesi sia il passaggio nelle vie limitrofe che la visuale sulla gara. Nel 1952 il circuito viene interrotto alla sua dodicesima edizione”.