Fuoristrada

Motoslitte: ultimo e decisivo appuntamento tricolore a Livigno

Domenica 05 aprile in località Tre Palle si chiude il tricolore Motoslitte e l’annesso Trofeo Italia. Unico protagonista da eleggere il trofeista della classe 800. Incoronati con una prova d’anticipo il campione della Unica Nazionale Alex Ploner e Jacopo Fertilio nel Trofeo 500.

Livigno ha fatto quaterna. Sono quattro infatti gli anni che la rinomata località turistica sondrina ad oltre 1.800 m d’altitudine, incastonata al centro delle Alpi tra i due famosi parchi dello Stelvio e quello Svizzero e solcata dal fiume Spoel, ospita la tappa finale del campionato italiano motoslitte grazie alla volontà ed alla passione per i monocingolati del moto club Trela Pass che domenica 05 aprile si presterà nuovamente come regista di questa sesta ed ultima prova.
 
Un epilogo di campionato segnato dal destino bipartitosi tra le due località. Da calendario iniziale l’ultima tappa sarebbe spettata al comune di Foppolo (BG) che aspirava a posare le corone d’alloro sul capo dei nuovi protagonisti, mentre quella di Livigno anticipata alla quarta, ma quest’ultima colpito da frequenti ed abbondanti nevicate su restrizione della Commissione valanghe è stata forzata a ritardare la gara. Il fato, assistito dalla matematica, ha così disposto di riservare agli uomini bergamaschi le emozioni di incoronare due trionfatori finali Alex Ploner nella Unica Nazionale e Jacopo Fertilio nel Trofeo Italia classe 500, laureati infatti con una prova d’anticipo lasciando alla neve livignasca la tradizione di chiudere il campionato individuando il restante vincitore della classe 800 del Trofeo. Ma non sarà l’unico pilota ed essere celebrato, come la scorsa stagione verrà assegnato il 2° Trofeo Gino Piasini (scomparso in seguito ad un incidente automobilistico) che verrà consegnato nelle mani del miglior piazzato pilota Valtellinese, andato lo scorso anno al campione tricolore Davide Dalla Pozza, quest’anno assente dalle piste per problemi fisici.
 
A fare da arena sarà la frazione Tre Palle che si sviluppa fino a 2.250 m.sl.m (abitato più alto d’Europa), precisamente in località Campacc dove è stato disegnato il circuito (oltre 850 m) che ricalca le fattezze delle passate stagioni. Non resta quindi che attendere le ore 10.30 con la partenza ufficiale come da programma, della prima manche della classe Unica Nazionale a cui rincorreranno poi tutte le altre.
 
Con la Unica Nazionale (600 2tempi e 1400 4 tempi) assegnata al bolzanino al plurititolato Alex Ploner (Polaris n.34) e la classe 500 andata con una “spinta” della dea bendata al comasco Jacopo Fertilio (Lynx n.54), l’unica in attesa di destinare il titolo è l’altra classe maggiorata del Trofeo, la 800 attualmente dominata dal bresciano Michael Pogna (ArctiCat n.72) che padroneggia con 36 punti di vantaggio sul bergamasco Matteo Paccani (Ski Doo n.150). Decisamente più staccato dal duetto di testa Andrea De Donà Zeccone (Polaris n.155).
 
Scintille sono invece attese per definire i rimanenti piazzamenti podio soprattutto tra i big della Unica dove sono solo 21 le lunghezze che separano Luca Baschenis (Ski-Doo n.50) dall’inseguitore Peter Gurndin (Ski-Doo n.17), mentre nel trofeo classe 500 con l’infortunio di Cristian Gestra l’argento è praticamente assicurato nelle mani di Alessandro Comella (Ski-Doo n.52).
var addthis_pub=”federmoto”;