Fuoristrada

Motorally – La due giorni di Spelloalle porte

 Nel giro di soli due mesi stiamo per arrivare al giro di boa del Campionato Italiano Motorally 2013. Il 18-19 maggio si torna infatti in Umbria, a Spello (Pg), che già ospitò nel 2012 la terza prova del tricolore. Due giornate di gara, due prove distinte sia ai fini della classifica che per la loro connotazione, che faranno superare d’un fiato la metà del Campionato, previsto quest’anno su sette appuntamenti.

Alla regia il sodalizio che sicuramente vanta la più lunga e affermata tradizione con il Motorally: il Moto Club Foligno.

Come detto le due giornate di gara sono molto diverse tra loro. Al sabato percorso più breve con 135 chilometri del miglior fuoristrada che l’Umbria sa offrire. Due prove speciali in linea, rispettivamente di 13,5 e 14,5 chilometri saranno il programma della giornata, accompagnate da un fettucciato molto vicino al paddock (ospitato come lo scorso anno al Centro Sportivo di Spello). Il terreno su cui sarà tracciato il fettucciato fa parte di Villa Fidelia, monumento patrimonio dell’UNESCO!

Il piatto forte, la gara per veri rallysti, sarà alla domenica. 192 chilometri di percorso, due prove speciali molto lunghe, 33 e 25,5 chilometri rispettivamente. Cambieranno anche i paesaggi: il Moto Club Foligno è andato a ricercare minuziosamente percorsi inediti, il percorso sconfinerà addirittura nelle Marche lambendo il Parco dei Monti Sibillini, tra panorami che magari potranno distrarre un po’ dalla guida per la loro bellezza.
 
Il 24° Center Rally, questo il nome della gara a testimonianza della lunghissima tradizione del Foligno, sarà dunque un appuntamento da non perdere, tanto più che Spello è una delle cittadine più belle dell’Umbria, un concentrato di storia abbarbicato su una collina che merita assolutamente una visita.
 
Oltre duecento i piloti iscritti, numero notevolissimo che in periodo come questo è la miglior testimonianza dell’apprezzamento che gode il Campionato Motorally. Tutti a lanciare la sfida al leader provvisorio della classifica – e campione uscente – Andrea Mancini che partirà con i favori del pronostico dato che si corre nella sua Umbria. Ma Alessandro Botturi appare quanto mai determinato a cercare di togliergli lo scettro, visto quanto ha dimostrato nelle prime due prove. Anche Paolo Ceci non starà certo a guardare, così come i vari Pietribiasi, Zanotti, Ciarpaglini e Chiesa. Quel che è certo è che al termine della due giorni umbra la situazione in campionato comincerà a delineare chiaramente i pretendenti al titolo 2013.