Fuoristrada

Motorally al via

Il 10 aprile la prima prova a Cascia. Due PS da 18 e 32 chilometri

L’Italiano Motorally è in attesa solamente del via. Il 10 aprile a Cascia (PG) sarà il Moto Club Autodromo dell’Umbria ad aprire le danze del Campionato per l’edizione 2016.

Luca Tassi, tracciatore e ideatore della prima prova del Campionato Italiano Motorally 2016, svela le caratteristiche del percorso: “Paddock e partenza si trovano entrambi in posti spettacolari e non da meno saranno i due anelli dedicati alla competizione. Il primo di 83 chilometri racchiude una Prova Speciale cronometrata di 18 ricreata ad hoc per levare la ruggine ai piloti e per riprendere confidenza con la navigazione; infatti si presenterà molto fluida e veloce con qualche piccola nota particolare dove essere un po’ accorti. A seguire, sarà la volta di un trasferimento molto panoramico, mentre il ritmo salirà di livello quando si inforcherà il primo chilometro dei 32 della speciale, dove i piloti dovranno sfoderare tutte le doti acquisite in anni di Motorally: dalla buona navigazione, al colpo d’occhio ad una guida pulita”.

Lo staff organizzativo dell’evento è sicuramente ben nutrito tanto che si parla di circa 60 persone tra volontari e personale del Moto Club Autodromo dell’Umbria, ben 12 jeep, e un importante impiego di motociclette da utilizzare lungo le due speciali. All’entusiasmo di Tassi fanno eco le parole del Presidente del Motoclub dell’Umbria, Marcello Carattoli: “Il nostro Moto Club nasce in supporto alle gare di velocità dell’Autodromo dell’Umbria ma si compone di uomini, come il sottoscritto, che hanno ancora la polvere addosso e che vengono dal fuori strada; con molto orgoglio posso dire di aver portato a suo tempo la specialità dell’allora “regolarità”, che poi divenne enduro, in Umbria. Apriamo le braccia a questa disciplina per confrontarci con nuove situazioni; la passione del fuoristrada rimane storica nel nostro dna. Inoltre c’è un affiatatissimo rapporto sia con l’Amministrazione Comunale come con la Forestale con le quali la collaborazione è assoluta e oserei dire che è stata la stessa Amministrazione ad intercettarci per creare un evento off road”.

Ora non resta che aspettare dieci giorni. Appuntamento a Cascia il 10 aprile.