Fuoristrada

Mondiale MX: Nagl e Gajser i numeri 1 ad Arco

Ma Cairoli chiude la MXGP a pari punti col tedesco

Come da tradizione nelle tappe italiane del Mondiale Motocross, è iniziato sulle note del “Nessun dorma” il quarto round del Campionato del Mondo Mx 2015, andato in scena oggi ad Arco di Trento. Nella prima mattinata gli altoparlanti del crossdromo “Il Ciclamino” hanno diffuso la romanza di Giacomo Puccini, a cui piloti e pubblico hanno tenuto fede. Già, perché le emozioni sono state innumerevoli e non c’è stato tempo di distrarsi. Tanto meno di addormentarsi.

MXGP Gara 1 Le gare della MXGP entreranno sicuramente nella storia di questo campionato per la loro bellezza. Su una pista in cui è fondamentale partire bene vista la difficoltà dei sorpassi, in gara-1 è stato Tony Cairoli a conquistare l’holeshot. Un primo posto tenuto dal primo all’ultimo metro, ma non senza difficoltà. Dietro di lui il tedesco Max Nagl ha provato in ogni modo il colpaccio, ma Tony è sempre riuscito a rintuzzare ogni attacco del rivale. Dietro la coppia di testa, ecco il leader del campionato Desalle lottare con Villopoto ed avere la meglio sull’americano. A ridosso della top ten Guarneri (11°) e Philippaerts (13°), mentre Lupino ha chiuso 21° ad una sola piazza dalla zona punti.

tony cairoli

MXGP Gara 2 Nessun duetto in testa, ma un monologo perfetto di Max Nagl, bravo a rimanere al comando dall’holeshot fino al traguardo. Lo spettacolo si è visto dietro di lui prima con Cairoli, Villopoto e Desalle racchiusi in pochi metri, poi con gli errori dello statunitense e del belga.  Con il siciliano bravo a conquistare metri di vantaggio, i due erano in lotta per il terzo gradino del podio quando a RV2 si è impennata la moto sul rettilineo del traguardo. Ritiro obbligato. Sembrava fatta per il podio di Desalle che invece, pochi giri dopo, è caduto in una curva a sinistra lasciando la posizione a Romain Febvre, capace di arrivare fino a pochi decimi da Cairoli.

MX2 Gara 1 Fuga solitaria per Jeffrey Herlings, che dopo aver lasciato l’holeshot al campione in carica Jordi Tixier, è andato a vincere con oltre 15” di vantaggio sullo sloveno Gajser, bravo a sorpassare Tixier cambiando passo a dieci minuti dal termine della manche.

Partenza MX2MX2 Gara 2 Dopo la prima heat, sembrava che Herlings dovesse portarsi a casa la doppietta senza intoppi. Invece il colpo grosso lo ha fatto Gajser, vincitore di giornata grazie al 1° posto nella seconda manche. Il pilota sloveno si è liberato di Tixier nelle fasi iniziali della heat, poi ha vinto la corsa ritrovandosi Herlings alle costole. L’olandese, partito molto male, è riuscito a rimontare quasi fino al vertice. Alla fine però è stato Gajser ad esultare per la sua prima vittoria in MX2.

EMX 250, EMX 125 Gara 2 Dopo i primi appuntamenti di ieri, questa mattina si sono svolte le seconde gare degli Europei. Dopo un sabato davvero positivo per i colori italiani, la domenica non ha regalato altrettante soddisfazioni ai piloti azzurri. Indiscutibile però la bravura di Simone Zecchina e Michele Cervellin, 5° e 8° nella MX2 continentale. A vincere l’Assoluta di classe dopo questo weekend sono stati i francesi Maxime Desprey in 250 e Maxime Renaux nella 125. In quanto a Honda 150 European Championship, comanda la classifica lo svedese Albin Larsen

Tutti i risultati