Moto Club

L’Umbria si rimette in moto

E’ bastata un’idea, a cui è subito seguito un incontro, e ben 24 comuni della Valnerina e della provincia di Terni, con grande entusiasmo, hanno deciso di… mettersi in moto. Insomma, buona parte dell’Umbria si unisce per dar vita a un grande evento che coinvolgerà migliaia di mototuristi provenienti da tutta Italia. “L’Umbria si rimette in moto” si svolgerà nel weekend del 25 e 26 marzo e prevede tour, con tre distinti percorsi a scelta dei partecipanti, con tappe d’accoglienza nelle quali gli ospiti a due ruote attraverseranno luoghi incantevoli della nostra Regione, visiteranno gratuitamente musei e bellezze locali, degusteranno le meraviglie enogastronomiche del nostro territorio, oltre ad assistere a spettacoli per loro espressamente organizzati.

Attorno al tavolo dell’incontro svolto ad Amelia (TR) una decina di giorni fa, con il coordinamento del sodalizio ternano Maxi Moto Group, sindaci e amministratori dei comuni del Perugino: Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino e Vallo di Nera, e quelli della provincia di Terni: Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Ferentillo, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montecchio,  Montefranco, Otricoli, Penna in Teverina e Sangemini.

 “Questo ambizioso e affascinante progetto è una vera e propria sfida e gara contro il tempo – spiega Sandra Bonafede, presidente del Maxi Moto Group – un progetto che a tempo di record ha visto unirsi tutti i comuni della Valnerina, insieme ad altri del Ternano, per dar vita a questo grande motoraduno che si svilupperà in due giorni, offrendo ai partecipanti i tre itinerari che poi confluiranno nei territori terremotati della stessa Valnerina. Gioia e divertimento sono garantiti. Ogni singolo comune ha infatti predisposto iniziative culturali ed enogastronomiche finalizzate a offrire a tutti i partecipanti uno splendido ricordo di questo evento. Già, lo scopo primario di questo maxiraduno è quello di ribadire che il devastante terremoto che abbiamo subito ha toccato solo una parte della regione, e questo evento servirà appunto a fare da volano promozionale al turismo e non solo quello motociclistico”.

Naturalmente ogni Comune coinvolto in “L’Umbria si rimette in moto” promuoverà autonomamente la manifestazione con proprie iniziative nei social e in altri mezzi d’informazione. Quanto a tutti i motociclisti che fossero interessati a partecipare, potranno scrivere a info@maximotogroup.it, telefonare al numero 342-08.74.487, inviare una nota sulle pagine Facebook “La Valnerina” o “Maxi Moto Group” , dove potranno anche trovare il dettaglio degli itinerari e ogni altra informazione utile, oppure visitare il sito www.umbriamoto.it .