Fuoristrada

Il Team Italia Enduro si prepara al GP di casa

In gara anche i giovani dell'Europeo. Entra nel progetto Matteo Cavallo

l GP d’Italia del Mondiale Enduro è alle porte. Sabato e domenica Fabriano (AN) ospiterà il penultimo weekend del campionato iridato, in cui andranno in scena i round 13 e 14 di questo 2016. Sarà un fine settimana importante per i colori azzurri, perché Giacomo Redondi potrebbe vincere il Mondiale Enduro Junior già nella prima giornata di gara: gli basteranno 10 punti – quindi un sesto posto – per assicurarsi l’alloro. Inoltre, tra i numerosi piloti italiani presenti, Alex Salvini (E2) e Manuel Monni (E3) vorranno ripetere, se non migliorare, gli ottimi risultati ottenuti in Spagna ad inizio mese.

In quanto a giovani, detto di Redondi, attenzione a Davide Soreca e ai piloti del Team Italia Enduro. La squadra della FMI correrà nella EJ con Michele Marchelli (nella foto) e – novità di queste ore – Matteo Cavallo (moto: Beta; team: Costa Ligure Beta Boano). Il piemontese, nato a Ceva (CN) l’11 ottobre 1995 è cresciuto molto nel corso della stagione e per questo motivo è entrato a far parte del progetto. Ma non è tutto perché a Fabriano, nella Enduro Youth, gareggeranno anche i piloti del Team Italia Enduro solitamente impegnati nell’Europeo. Matteo Pavoni, Lorenzo Macoritto e Andrea Verona occupano in quest’ordine le prime tre posizioni della classe Under 20 della competizione continentale. Emanuele Facchetti è 6° nella stessa categoria mentre Matteo Menchelli e Claudio Spanu sono nella top 15.

L’intera news sul sito magliazzurra.it