Motitalia

Finalmente si corre – Aprile 2007

I PILOTI DI TUTTE LE SPECIALITA’ SONO ORMAI IN AZIONE. IL CALENDARIO OFFRE APPUNTAMENTI A TUTTI, IN OGNI SPECIALITA’ E IN OGNI PARTE D’ITALIA.


ANDATE A VEDERE LE GARE. LO SPETTACOLO E’ ASSICURATO


 


Ci siamo! E’ passato l’inverno, caldissimo. E’ arrivata la primavera, fredda e con la neve. Nel frattempo, la stagione sportiva è finalmente iniziata. Mancava solo la velocità, ma la Coppa Italia è ormai alla seconda prova e il CIV parte in questi giorni. Nelle settimane precedenti, come d’abitudine, avevano esordito diversi Campionati del Mondo, con i nostri piloti pronti a tentare ancora una volta, in ogni specialità, la scalata del podio. Era ora: un conto è occuparsi di sport seduti in ufficio, tutt’altra cosa è godersi le gare dal vivo.


Questo numero di Motitalia esemplifica bene la situazione che ho descritto. Nelle pagine che seguono trovate spunti su molte specialità: quasi ogni pagina è concepita come un invito diretto a scegliere un evento e andare a vederlo dal vivo. Fatelo: portate anche le mogli, le fidanzate, i figli. Come sapete, lo spettacolo è sempre e comunque sano, coinvolgente, entusiasmante, assicurato.


A parte Motitalia, ricordate poi che altre notizie, tante, diverse, continuamente aggiornate, sono pubblicate sul sito internet federale. www.federmoto.it è stato completamente rinnovato a metà marzo ed è ormai pienamente a regime. Tutte le sezioni hanno i contenuti necessari, utili, aggiornati. L’impaginazione segue schemi semplici e facili da memorizzare; i “bottoni” sono sempre in vista e la comprensione dei contenuti immediata. La quantità di informazioni utili, istruzioni, moduli, calendari, regolamenti è tale che si rischia quasi di perdersi tra le pagine. Un sito di cui siamo realmente orgogliosi.


E per concludere sulle competizioni: se proprio non riuscite a vederle dal vivo, cercate le immagini delle gare sugli schermi televisivi. La copertura degli eventi 2007 è davvero ampia: tutte le informazioni su orari e giorni di emissione sono inserite, ancora una volta, all’interno del sito federale.


Proseguono, nel frattempo, le attività. Abbiamo in corso una collaborazione con il Ministero delle Politiche Giovanili e Attività Sportive (il “nostro” Ministero), per attivare un’opera di informazione degli utenti della strada. Il problema delle vittime da incidente stradale è di fronte agli occhi di tutti. Noi crediamo che sia necessario un grande sforzo collettivo, ognuno nel proprio settore di competenza e con le forze disponibili, per sensibilizzare gli utenti, per convincerli che buttare via la vita è una cosa troppo stupida per essere accettabile. Mentre invece basta poco, una po’ di attenzione nel comportamento di tutti i giorni per continuare a godere la libertà e il divertimento che solo un mezzo a due ruote sa garantire.


Nel frattempo, continuiamo a seguire l’attività del Consiglio dei Ministri sul tema della confisca. E’ “in cantiere” un Decreto Legge che potrebbe sanare la situazione, restituendo i mezzi confiscati a seguito della ormai abolita Legge 168. Esiste un impegno del Governo, ma i tempi di lavoro di Camera e Senato lunghi e fino all’ultimo è meglio non avanzare previsioni, come l’esperienza insegna.


Un doveroso aggiornamento, infine, sul problema del rumore, come promesso. Qualche giorno fa abbiamo effettuato nuove misurazioni nel motocross, mentre abbiamo iniziato lo studio dei dati disponibili per gli impianti di velocità. Si tratta di studi complessi, che richiedono tempo, risorse economiche, uomini. Alla ricerca di una soluzione ad un problema articolato, che ci preoccupa. Ancora una volta la FMI è avanti, rispetto alle altre federazioni nazionali e si è posta per prima il problema. L’augurio è che il nostro impegno ci porti presto a trovare la strada giusta.


  


Paolo Sesti