Fuoristrada

Europeo Trial: bella vittoria di Tournour

L'azzurro conquista il successo grazie alla differenza zeri

Una due giorni di trial molto positiva sotto ogni profilo quella di sabato e domenica, quando ad Arco di Trento (TN) è andata in scena la prima tappa dell’Europeo Trial. Larga partecipazione dei piloti, con ben 17 nazioni al via, e risultati ottimi per gli azzurri. Nella gara organizzata dal Moto Club Del Garda Ezio De Tisi – a cui va il merito di avere trovato in un’aera circoscritta le dodici zone della prima giornata e le quindici della domenica – Gianluca Tournour ha vinto nella classe regina, la Champion, per differenza zeri nei confronti del francese Steven Coquelin, mentre allo spagnolo Francesc Moret è andato il terzo gradino del podio. Nella stessa categoria Gabriele Giarba ha ottenuto un buon 5° posto a seguito di una gara regolare. Settimo posto per Matteo Poli, protagonista di una gara ad alti e bassi ma che saprà dare la sua zampata vincente. Chi invece deve solo mordersi le unghie è Pietro Fioletti, del Team Trial Junior FMI, il quale dopo un primo giro al quarto posto ha chiuso la gara 11° con un secondo giro tutto da dimenticare. Alle spalle del comasco e con i colori della stessa squadra, si è piazzato Francesco Cabrini. Altro italiano in classifica, Andrea Cabrini 22°.

Tra gli Junior il francese Pierre Souvage ha messo tutti in fila con i suoi 11 errori. Dietro di lui, il norvegese Berntsen con 26 e il tedesco Faude con 32. Debutto positivo per Luca Corvi con la casacca del Team Trial Junior FMI, quarto a sole due lunghezze dal podio. Positivo il 7° posto di Michele Andreoli, ma in zona punti hanno chiuso anche Carlo Minot 12° e Manuel Copetti 13°.

Sul percorso di casa Walter Feltrinelli ha fatto sua la Over 40 con sette penalità precedendo l’olandese Van Veelen e lo slovacco Kothay; secondo degli italiani, Angelo Piu 6°.

Andrea Panteghini nella categoria International ha perso per la vittoria a causa della differenza zeri in favore del tedesco Tobias Muller. Tutto made in Italy il podio nella International 2 con un ottimo Mattia Petronio a vincere davanti a Stefano Reigl ed Emiliano Bisogno.

E’ andata all’inglese Martin Toby la vittoria di sabato nella classe Youth Champion davanti al nostro Sergio Piardi, secondo con cinque lunghezze di ritardo.

Una Sara Trentini in forma smagliante ha vinto la Femminile mettendo alle sue spalle le tedesche Baemulm e Huber. Nella Youth International, due italiani a podio: Mirko Spreafico (1°) e Marco Gautiero (2°). Terzo il belga Mattheuws la terza piazza. Anche nella Women International la top 3 è stata occupata dai colori azzurri nella prima e seconda piazza grazie al successo di Veronica Reigl davanti ad Alex Brancati  e all’inglese Alicia Robinson.

 

 

Nella foto in alto: Gianluca Tournour

Nella foto in basso: Mirko Spreafico