Fuoristrada

Enduro: per i Major semifinale in terra abruzzese

Si corre domenica 15 giugno a Carsoli (AQ) nella “bergamasca” del Centro Italia, la quarta e penultima  prova del campionato italiano di categoria. Possibilità di titolo anticipato per Cesareni nella X2 e Signorelli tra i Veteran.


 


I piloti “Over 32” dell’enduro approdano in Abruzzo. In attesa di accogliere la 6^-7^ prova degli Assoluti d’Italia (Bussi sul Tirino 28-29/06), la Regione sinonimo di Natura per la presenza di numerosi parchi e riserve naturali (Gran Sasso, Monti della Laga, Majella, Sirente-Velino) domenica 15 giugno si prepara ad dare l’ospitalità ad oltre 290 piloti Major in occasione della quarta e penultima tappa del campionato italiano. Una gara, quindi, assolutamente importante e quasi decisiva per la futura assegnazione dei titoli di classe, anche se due bottiglie potrebbero stapparsi in terra abruzzese per i leader Roberto Cesareni nella classe X2 ed Angelo Signorelli tra i Veteran visto il grande vantaggio accumulato sugli inseguitori.


 


La competizione avrà come base Carsoli comune che ha origini molto antiche e che per la sua relativa vicinanza alla capitale era nota ai tempi dei romani con il nome di Carseolis, situato a metà strada tra Roma e L’Aquila, verranno allestiti i paddock con area di partenza ed arrivo posta nella piazza comunale. Il percorso, guidato e molto tecnico, messo a punto dal moto club I Mirmìdoni che debuttano nella scena nazionale, dà fondamento su comprensori selettivi definiti dagli appassionati “la bergamasca”del Centro Italia e suggestivi soprattutto per gli innumerevoli boschi e per le grotte naturali. Tre i giri da 55 km. da compiere per un totale di 165 km con due prove speciali. La prima che andranno ad affrontare i concorrenti sarà l’Enduro-Test (6.5 km) tracciata su ricorrenti saliscendi con l’alternanza di tratti veloci a tratti guidati fra piccoli tornanti, dopo pochi chilometri incontreranno il C.O. sistemato in località Pietrasecca, mentre il veloce Cross-Test (4 km.) adagiato su un prato in pianura con un breve settore in una cava, lo affronteranno prima di rientrare al paddock.


 


Le operazioni di verifica dei mezzi e dei piloti si svolgeranno come di consueto sabato 14 (10.00-12.00/14.00-17.00) presso il centro di Carsoli dove è anche prevista domenica alle ore 09.00 la partenza con i piloti della categoria Major Elite.


 


E’ qui che il circus del campionato cercherà l’ennesima verifica e una nuova conferma ad una classifica che il 03-04 maggio a Borno (BS) eccezionalmente con una tappa di 2 giorni, ha svoltato la boa sulle cinque tappe del tricolore major che visto dalle graduatorie di campionato delinea un grafico regolare in quasi tutte le classi con i protagonisti che viaggiano spediti verso una metà stabilita che è il titolo 2008. Eccezione fatta per due leadership che a Carsoli con l’ennesima vittoria potrebbero concretizzarsi in titoli tricolori con una giornata d’anticipo visto il distacco immagazzinato con li tre precedenti successi ed agevolato dall’avvicendarsi sul podio di differenti inseguitori. E’ il caso nella X2 del portacolori Suzuki Valenti Roberto Cesareni al momento avanti di più 32 sull’alfiere della Sherco Daniele Giustelli e del plurititolato Angelo Signorelli (Yamaha Gaiardoni) che potrebbe bissare il tricolore tra i Veteran avanti con 26 punti di vantaggio sul bresciano Renato Pegurri (KTM).


 


Buon distacco anche nella M1 con il pilota del moto club Gaerne Marco Feltracco (Husqvarna) a più 15 sul toscano Niccolò Zanchi (KTM Pantera Team Macota). Medesima situazione nella Elite tra la punta di diamante della Gas Gas Fausto Scovolo e il campione di supermotard Max Verderosa (HM-Honda), nella M2 tra il mattatore di Borno Fabio Occhiolini (KTM Pantera Team Macota) e Andrea Prataiola (HM-Honda TRS) ad rincorrere e nella X1 con il tricolore Fabrizio Hriaz (HM-Honda Il Cross) a guidare sereno su Marco Franceschetti (Suzuki Valenti).


 


Distacchi minimi invece nelle rimanenti classi. Tutto da vedere quindi nella X3 dove attualmente con la seconda vittoria consecutiva consolida il suo comando a più 14 Mauro Moretto (KTM) sul tricolore in carica Alessandro Bottazzi (HM-Honda TRS). Si riduce invece a soli 2 punti di distacco nella M3 tra Riccardo Giannettoni (KTM Pantera Team Macota) e Cristian Spreafico (HM-Honda), mentre avanza macinando posizioni il neo major Carmelo Mazzoleni (KTM) che insegue a soli 8 punti dalla vetta. Scintille attese anche nella SuperVeteran dove l’inaspettato ritiro del fuoriclasse dell’Aprilia Gualtiero Brissoni ha consentito il provvisorio sorpasso di Marco Elmi (KTM) e Walter Armanni (KTM). A schierarsi a Carsoli tra i senatori un simbolo dell’enduro nazionale, il mitico Alessandro “Franco” Gritti.