Motociclismo

Educazione Stradale in Toscana

E’ giunto a conclusione il fitto calendario di Giornate per la Sicurezza e l’Educazione Stradale in Toscana, che ha visto la realizzazione di diversi progetti dedicati agli allievi delle scuole primarie, secondarie e superiori, nelle province di Lucca, Arezzo, Siena, Pisa, Livorno, Massa e Firenze che, in questo anno scolastico, ha coinvolto complessivamente 2800 allievi circa.


 


Tutto è cominciato con la partecipazione dei formatori della Toscana all’ANIA Campus il 17 e 18 Marzo a Lucca, con una sessione di prove pratiche di guida che ha coinvolto circa 150 allievi.


 


Nella città di Arezzo e nella sua provincia sono state realizzate 13 giornate di prove pratiche di guida dedicate agli allievi delle V classi delle scuole primarie (su mini quad alimentati a batteria) e 10 giornate di prove di guida su ciclomotore dedicate agli allievi delle III classi delle scuole secondarie, per un totale di oltre 1.200 ragazzi.


 


A Siena i nostri formatori sono stati impegnati nei corsi teorici di preparazione al “Patentino” all’interno delle scuole, in un progetto denominato “La Sicurezza si fa strada”.


 


Nella provincia di Pisa, a  Santa Maria a Monte, le prove pratiche di guida hanno coinvolto circa 160 allievi.


 


A Livorno, dal 13 al 17 Maggio, la “Settimana della Sicurezza Stradale” ha interessato oltre 500 allievi delle scuole secondarie e superiori, della città e dei comuni limitrofi. Il nostro coinvolgimento si è concretizzato il giorno 15 con prove pratiche di prima guida, dedicata a circa 150 allievi delle scuole secondarie.


 


 


In provincia di Firenze, l’Azienda USL 11 e la Società della Salute del Circondario Empoli-Val d’Elsa hanno dato vita a “Ma non era colpa mia – Progetto prevenzione incidenti stradali”  realizzato in 8 scuole secondarie e 3 superiori del circondario. Sabato 17 Maggio a Castelfiorentino, in occasione della giornata conclusiva, i formatori della Toscana hanno realizzato prove pratiche di guida del ciclomotore coinvolgendo 150 allievi.


 


A Massa, con l’evento “Muoversi in Sicurezza”, da 26 al 28 Maggio, si conclude, con tre giorni di prove pratiche e circa 120 allievi delle scuole secondarie cittadine, un progetto di sicurezza e educazione stradale, a conclusione di un percorso teorico durante i corsi scolastici per il “patentino”.


 


Di seguito, i nomi dei formatori  della Toscana che hanno operato, con passione e dedizione, per la realizzazione dei progetti:


Aldovardi Giuseppe, Allegri Fabio, Bagnoli Andrea, Cassioli Marcello, Di Liberti Gianluca, Dirindelli Giampietro, Dirindelli Luca, Dottori Mauro, Garbini Aldo, Giullori Bassano, Luchini Alberto, Malavasi Massimo, Mazzi Mario, Moncini Simone, Parri Paolo, Piazzini Marco, Pinzi Ottavio, Pugi Alain, Sbrana Umberto, Scaioli Galeazzo, Sineri Salvatore, Tarquini Roberto, Vanelli Luca e Giovanni Fiaschi, referente reg. Toscana per la Sicurezza e l’Educazione Stradale.